11 Aprile 2021

Bari, da Auteri a D’Ursi sei ex giallorossi attendono le Aquile

scritto il: giovedì, 26 Novembre 2020 - 13:01

Tempo di lettura: 2 minuti

 Per molti giocatori delle due formazioni Bari-Catanzaro in programma domenica al S. Nicola sarà solo una partita come tante di questa stagione pur se importante perché importanti sono le squadre che si affronteranno anche se gli obiettivi delle due società sono diversi, almeno per questa fase del campionato.Per molti si diceva ma non per tutti. Ci riferiamo alla corposa rappresentanza di ex calciatori giallorossi che militano nella formazione pugliese per i quali la gara sarà vissuta certamente in modo differente, soprattutto dal punto di vista emotivo. La piccola colonia rappresentata da D’Ursi, Celiento, Maita e De Risio ha delle motivazioni maggiori rispetto a quelle dei colleghi.  Per loro il match clou della 13.a giornata del girone C (e probabilmente dell’intera serie C) riveste un’importanza particolare in quanto tutti vorranno confermare quanto di buono hanno saputo mettere in mostra con la casacca giallorossa fino alla passata stagione o, nel caso di D’Ursi fino a due stagioni fa. La loro bravura per tecnica, dribbling, velocità, visione di gioco, precisione nel tiro, hanno contribuito a rendere il Bari ancor più competitivo rispetto a quanto lo potesse essere nella passata stagione. Emotivamente quindi per i 4 calciatori la gara avrà la sua valenza ma si sa nel calcio professionistico una volta scesi in campo le emozioni scompaiono con il trascorrere dei minuti e sarà certamente così anche per loro domenica prossima al S. Nicola. I quattro non si sono lasciati sfuggire l’occasione di approdare in una società che, come il Catanzaro è solida economicamente e ha una storia gloriosa, ma che probabilmente a differenza dei calabresi ha motivazioni e soprattutto programmazione ben più chiara. Si sa, la società del Presidente Noto non ha allestito una squadra per vincere il campionato, il Bari invece già dallo scorso anno lo ha fatto ed evidentemente questo ha spinto i 4 a cambiare aria anche se nel caso di D’Ursi il discorso è un po’ differente in quanto l’attaccante è stato acquistato dal Napoli e poi girato al Bari per una cifra che in Via Gioacchino da Fiore non potevano trascurare. Il forte attaccante campano esploso proprio sui tre colli alla guida di Auteri si è ritrovato il tecnico di Floridia alla guida dei biancorossi trovando sistematicamente spazio tra gli undici titolari. Discorso pressoché analogo per Maita che lasciato andare via ha avuto modo di esprimere nel Bari le sue qualità fin dallo scorso  gennaio. Per Celiento e De Risio la storia è più recente in quanto per loro espressa volontà, hanno cambiato aria dopo qualche anno in giallorosso, fortemente richiesti da Auteri, alla ricerca di nuovi stimoli in una società comunque competitiva e pronta fin da subito per il salto di categoria.A questi ex va aggiunto Di Cesare che indossò la maglia giallorossa nella stagione 2005-2006.Domenica li ritroveremo come avversari e avranno certamente stimoli diversi a dimostrazione di quanto importante possa essere stato per loro l’aver militato tra le fila del Catanzaro.

Foto : SSC Bari

Commenti da Facebook
error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P