Catanzaro, cercasi cinismo sotto porta ….

Son state le prime parole di mister Calabro quando si è presentato davanti ai microfoni dei giornalisti in occasione del match contro il Foggia: “Dobbiamo essere più cinici sotto porta”

Sono queste le parole che analizzano correttamente la partita della squadra giallorossa, contro squadre che affrontano il Catanzaro chiudendosi completamente come il Foggia (match che ha visto le Aquile vincere 2-1 ma cestinare clamorosamente 6-7 occasioni) e la Casertana(le tre occasioni sciupate da Evacuo e il colpo di testa di Fazio) si deve esser in grado di sfruttare quelle poche occasioni che gli avanti giallorossi riescono a costruire quando una squadra si schiera tutta dietro la linea della palla e rinuncia di fatto a giocare è difficile per tutti, capita anche a squadre più blasonate di andar in difficoltà davanti a queste situazioni, per il Catanzaro è sostanzialmente un fattore nuovo su cui bisognerà lavorare durante la settimana dato che sempre più spesso capiterà che le squadre di medio-bassa classifica adottino queste situazioni per portar a casa almeno un punto contro le aquile .Con piccoli passi e tanto allenamento si riusciranno a superare anche queste situazioni di gioco, per ora ci si accontenta della classifica che lentamente si muove, il Catanzaro continua ad inserire punti in cascina e ben più importante non perdere punti importanti dalle prime. Su questo aspetto Calabro dovrà assolutamente lavorare da oggi in vista del delicato match contro il Palermo, per far si che il Catanzaro diventi davvero spietata davanti ai portieri avversari

Occasione clamorosa sciupata da Evacuo nel match di ieri sera sul neutro “del Partenio” di Avellino contro la Casertana

In foto: Di Piazza si si dispera per un occasione sciupata nel match contro il Foggia

Foto: Romana Monteverde/ US Catanzaro 1929

.


Commenti

8 risposte a “Catanzaro, cercasi cinismo sotto porta ….”

  1. Caro Mattia, l’unica squadra di medio-bassa classifica che ho visto ieri in campo è stato il Catanzaro. E, credimi non pensare possa gioire per quel che scrivo. Ma è una triste, spietata, crudele, angosciosa realtà.

  2. Avatar Francesco
    Francesco

    Non so se ci rendiamo conto, e la cosa evidentemente non ci è venuta a noia, ma ogni anno parliamo dei soliti limiti:non riusciamo a concretizzare le occasioni. Certo se taluni attaccanti li prendiamo con 3/4 anni di ritardo….Poi: Ahh aspettiamo qualche partita,la squadra deve trovare l’amalgama,la condizione fisica ( che non sarà mai ottimale in quanto la squadra è composta da calciatori arrivati con diversi tipi di preparazione o non avendo fatto la preparazione…..ma ci sono davvero tifosi che ancora non si sono rotti le palle(francesismo) di trent’anni di questa roba?

    1. Avatar Serghej
      Serghej

      Veramente Evacuo e Curiale li abbiamo presi quando il meglio diversi anni fa l’hanno già dato. Ora ci dobbiamo accontentare di qualche SCAMPOLO di buon calcio. Evacuo anzi qualche cosa la fa, ma Curiale ad oggi non gli ho visto fare un tubo. Pagheremo molto caramente non essere riusciti a tenere Tulli.

  3. Avatar Michele
    Michele

    Mario, hai perfettamente ragione. Nel pre-partita contro la Casertane il Mister sosteneva pubblicamente di voler vedere la prestazione perchè, poi, i risultati sarebbero stati conseguenziali. Oggi, dopo la partita sento parlare di occasioni da gol scaturite negli ultimi 10 minuti contro una squadra imbottita di ragazzi della Beretti. Mi sarei aspettato un commento diverso dal Mister, soffermandosi soprattutto sulla prestazione, del tutto inadeguata per una squadra che vuole ambire a posizioni importanti in classifica. Quella di ieri, dopo Paganese, Vibonese e Foggia era una concreto banco di prova per vedere quei miglioramenti di gioco e di amalgama tra giocatori arrivati prima e dopo che, sinceramente, non si è mai vista se non, come ripeto (grazie alle sostituzioni di CORAPI e CONTESSA, soprattutto) negli ultimi scampoli di partita. Così non si va da nessuna parte e siamo già alla 6^ giornata.

    1. Ben detto, ma, dato che io tifo Catanzaro da una vita, ho sempre la speranza che la partita successiva sia quella che dia una svolta alla squadra.
      Concordo anche con Serghej e sull’aver mandato via Tulli, unico vero faro nel campionato precedente.

  4. Avatar Antonio Schinella
    Antonio Schinella

    Vero è che il mister ha cambiato modulo e iilrisultato è stata la confusione. Penso che è inutile fare esperimenti, perché se contro il Foggia abbiamo avuto diverse occasioni e’ per il modulo che il mister attua e non come contro la Casertana che mette qualcuno fuori ruolo e con un modulo diverso. Se avessimo giocato con la formazione di Domenica avremmo vinto.

  5. E. die Sicuro che von qusta Squadra non Si va da nessuna Parte ,non siete stati capaci a mantenere il Fischnaller che so Mio Punto die Vista era il miglior Goalmaker die tutta la Serie C e die seguito il discorso Vale anche per Tulli ,wuei die sotto Porta non sbagliano mai inoltre le migliori Pedine sono al Bari ,la Dirigenza deve Pensarci bene die questi Errori che Costano molti Quattrini ,perche anche per qusto Anno il Catanzaro non riuschira ad andere in Cafeteria .
    Saluti Francesco

  6. Avellino – Casertana : 3-1, solo per intenderci……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *