Casertana – Catanzaro: i precedenti

scritto il: martedì, 20 Ottobre 2020 - 08:55

Dopo la vittoria di misura per 2-1 contro il Foggia di domenica scorsa, il Catanzaro torna in campo domani alle 17:30 in vista della trasferta contro la Casertana allo stadio “Partenio-Lombardi” di Avellino, data l’indisponibilità dello stadio “Alberto Pinto” di Caserta a causa dei lavori per l’installazione del nuovo manto in erba sintetica. La squadra campana del presidente Giuseppe D’Agostino nelle prime tre gare di campionato ha conquistato soli 2 punti, frutto di due pareggi, 2-2 fuori casa contro il Potenza e 3-3 in casa contro la Ternana, e la sconfitta per 2-0 di domenica scorsa maturata dagli uomini allenati da Federico Guidi contro il Teramo.Catanzaro e Casertana in totale si sono affrontate 28 volte: 12 successi dei giallorossi, 9 quelli dei falchetti e 7 pareggi, l’ultimo risalente proprio alla stagione scorsa quando il match terminò 1-1, con i campani in vantaggio grazie all’autorete di Casoli e il pareggio della squadra dei Tre Colli siglato da Tulli (passato nell’ultima sessione di mercato alla FeralpiSalò). 36 a 24 per le aquile il computo dei gol realizzati. Nei 14 precedenti in casa della Casertana 2 sole vittorie della squadra giallorossa (l’ultima ben 62 anni fa, il 21 settembre 1958, 1-0 con rete decisiva siglata da Fanello), 3 pareggi e 4 affermazioni rossoblu, l’ultima risalente allo scorso anno quando la gara terminò 2-1 con le reti di Castaldo e Starita per i falchetti e gol della bandiera per le aquile firmata da Casoli.Mister Guidi per la sfida di domani dovrà fare a meno di numerosi infortunati illustri, Castaldo, Fedato e Matarese su tutti. Come modulo dovrebbe adottare il 4-3-3 visto finora, con in porta Dekic; linea difensiva formata dai centrali Konate e Carillo, terzini Hadziosmanovic a destra e Setola a sinistra; a centrocampo Bordin, l’ex giallorosso Icardi e Izzillo; in attacco il trio formato da Valeau, Cuppone e De Sarlo. Arbitro dell’incontro il signor Luigi Carella di Bari.

Foto : Romana Monteverde /US Catanzaro 1929

Commenti da Facebook