Insulti razzisti all’ex calciatore della Cavese Massimo Goh. Daspo di 5 anni per due tifosi del Catanzaro

Il Questore di Napoli ha applicato il Daspo per 5 anni con obbligo di firma a due supporters del Catanzaro che lo scorso 10 novembre nella trasferta sul neutro di Castellamare di Stabia contro la Cavese avrebbero urlato insulti di sfondo razzista all’ex calciatore dei campani Massimo Goh. Un episodio becero che è stata ampiamente condannato dalla società giallorossa e che ha portato al Daspo per i due tifosi del Catanzaro

Foto: Romana Monteverde/ US Catanzaro 1929


Commenti

5 risposte a “Insulti razzisti all’ex calciatore della Cavese Massimo Goh. Daspo di 5 anni per due tifosi del Catanzaro”

  1. Avatar Salvatore Panetta
    Salvatore Panetta

    No comment…..Sarebbe bello conoscere i nomi e in questi casi la privacy non serve, ancora oggi viviamo di queste crudeltà . Il rispetto per l’uomo a prescindere , di qualunque colore sia , non ha importanza . La tifoseria del Catanzaro si è sempre contraddistinta , sicuramente ha preso le distanze , siamo i migliori e riconosciuti in tutta Italia con gemellaggi , spero che si facciano sentire , non hanno bisogno di suggerimenti , sanno cosa fare. Mi dispiace tanto…..

  2. Avatar Claudio laurenti
    Claudio laurenti

    Concordo. Bravo sig. Panetta
    Pochi i 5 anni per questi ignoranti zoticoni

  3. Avatar Roberto Caroleo
    Roberto Caroleo

    Sono d’accordo che il rispetto per ogni essere umano è sacrosanto e chi si rende reo di azioni del genere deve pagare,però la cosa che mi fa schifo di questo paese è che se a fare ciò è un ” tifoso”, molto probabilmente mosso piu da ignoranza che da vero spirito razziale viene giustamente punito, se invece un alcolizzato pseudogiornalista in diretta tv dichiara che la gente del sud è inferiore a quella drl nord finisce tutto in una bolla di sapone, anzi ancora viene ospitato su tutte le reti nazionali.
    Mi andava di dirlo e l ho detto.

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Sono d’accordo, a prescindere chicchessia ad offendere la razza umana va condannato a priori , e al giornalista, avrebbero dovuto togliere la tessera e sospendere dai pubblici Uffici. Direi che avrebbe dovuto fare un articolo su se stesso e pubblicarlo sul proprio giornale,con le dovute condanne di un gesto simile,con auto sospensione…….

  4. Purtroppo l’ignoranza è la cattiveria Co tinuano a imperversare, ma non dobbiamo mai abbassare la guardia, condanniamo questi atti che non dovrebbero mai avere cittadinanza, la vita è una lotta, amiamo il nostro Catanzaro, ma senza insulti Razzisti, che qualificano miserabili chi li fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *