Calendario: a ottobre derby e Palermo, a Bari a novembre, il Catania a due dalla fine

scritto il: mercoledì, 16 Settembre 2020 - 19:49

E si ricomincia da dove si era finito. Uno strano scherzo del destino, sottoforma di pc della Lega Pro, ha infatti stabilito che la prima partita del nuovo Catanzaro stagione 20/21 si giochi in quella Potenza dove le Aquile disputarono l’ultima del passato campionato. Fu la gara a eliminazione diretta dei playoff che terminò 1-1 con conseguente uscita definita delle Aquile dal torneo. Adesso, a due mesi e mezzo di distanza si ricomincia dalla Basilicata per quella che già rappresenta una gara tosta per gli uomini di Calabro. A cui la mano del presidente Ghirelli e quella del presidente proprio del Potenza, Caiata – durante la cerimonia ufficiale di presentazione dei calendari – non ha portato molto bene visto il difficile inizio. Sebbene tutto sia relativo non conoscendo le reali forze in campo. Ma di sicuro affrontare dopo il Potenza, la retrocessa Trapani, fa già correre brividi lungo la schiena. Che, per inciso, potrebbero anche essere brividi di adrenalina per una stagione tutta da scoprire. Una stagione che avrà poche certezze ma alcune date da segnare in rosso sul calendario. Come quella dell’11 ottobre, giorno del derby (unico quest’anno) con la Vibonese in trasferta. Gara, quarta di andata, che verrà dopo due gare consecutive in casa (Trapani e Paganese) con il Catanzaro che quindi per dieci giorni si muoverà pochissimo. Non si muoverà nemmeno il 25 ottobre quando al “Ceravolo” arriva la prima big del torneo: il Palermo. Poi tante sfide interessanti come quella all’ Avellino dell’ex Braglia della nona, mentre alla 13esima c’è la sfida a Gaetano Auteri, Celiento e De Risio; il 29 novembre è il giorno di Bari – Catanzaro. Poi prima di Natale, il 23 dicembre, la trasferta a Catania, quando mancheranno due giornate alla fine. Al ritorno potrebbe essere quindi sfida determinante, come quella di quattro giorni dopo quando mister Calabro contro la sua Viterbese potrebbe giocarsi qualcosa di importante. Si chiude in casa col Monopoli il 25 aprile, giorno della liberazione, sperando voglia significare qualcosa per le Aquile giallorosse.

Foto: Romana Monteverde / US Catanzaro 1929

Commenti da Facebook