U. S. Catanzaro: ufficiale le cessioni di Celiento e De Risio al Bari

La società Us Catanzaro comunica di avere ceduto al Bari i calciatori Daniele Celiento e Carlo De Risio. Ai due calciatori la società rivolge un sentito ringraziamento per l’attaccamento alla maglia, la professionalità e l’impegno dimostrato nelle ultime stagioni in giallorosso, rivolgendo loro un in bocca al lupo per gli impegni futuri. 


Commenti

10 risposte a “U. S. Catanzaro: ufficiale le cessioni di Celiento e De Risio al Bari”

  1. Avatar Roberto Caroleo
    Roberto Caroleo

    Speriamo che il futuro ci riservi qualche piacevole sorpresa, ma ad oggi vedo solo un fuggi fuggi generale.
    Ca San Vitaliano na manda bona.

    1. Solo se lascua noto.. Sinno C natri 25 anni

  2. Era ora , finalmente . Qui solo gente con le palle , che sposa la causa giallorossa .

  3. Il 99,99% dei calciatori, se riceve una offerta da una squadra più forte, più blasonata e dove gli danno più soldi Ringrazia, Saluta e se ne Va … quindi grazie a Celiento e a De Risio per quello che hanno dato e mostrato a Catanzaro … ora speriamo che i sostituti che arriveranno siano all’altezza

  4. La gratitudine non fa parte di tutti. Condivido le tue considerazioni Paolo. Mi auguro di poter essere smentito dai fatti sulla validità dei sostituti. Forza Catanzaro

  5. 4/11 erano del Catanzaro e la furbizia nel prendere o far prendere chi si conosce rientra nel ” mestiere”. Poi , non è detto che a Bari sarà un trionfo già scritto ; anzi , sovente , chi è stato ” lanciato ” qui in altri posti poi……..si sa come è andata a finire, soprattutto nella logica dei grandi numeri e di ” pesi specifici ” negli spogliatoi.
    Mentre chi ( tipo Leonardo Mancuso) qui non è stato ben valutato o , per meglio dire , giudicato sommariamente , altrove è esploso.
    Sono le variabili indipendenti del calcio

  6. Avatar Salvatore Marino
    Salvatore Marino

    Da sempre quando si cedono dei calciatori c’è un po’ di delusione, specie per quelli che hanno sudato la cosiddetta maglia, e Celiento rientra sicuramente tra questi. Detto ciò, nessuno è insostituibile e magari si andrà a migliorare un reparto, quello difensivo, che comunque ha fatto acqua da tutte le parti. Come al solito il campo ci darà le uniche risposte che contano.
    Sempre Forza Aquile….

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Concordo con voi ,disamina perfetta , dispiace per i due che sono andati a Bari , Celiento è attaccato alla maglia , lo ha detto lui stesso però, se hai un altro anno di contratto , non puoi andare via perchè deludi la tifoseria , fai un altro anno almeno , ritocchi lo stipendio senza esagerare , dai onore alla maglia e ai tifosi ,penso che sia lo stesso per De Risio , certo a parole è tutto facile, però gli interessi sono altra cosa .Non sempre i calciatori ripetono la stessa annata , qualche eccezione va fatta sempre . A Catanzaro non sempre i calciatori arrivati sono stati utilizzati , poi andati via , sono emersi . Pinna ,ad esempio, preso e poco utilizzato , magari adesso con Mister Calabro trova la giusta collocazione, fiducia e motivazione , e potrebbe essere un valore aggiunto , così come Martinelli che è rimasto , evidentemente si è preferito tenerlo , visto che il mercato non è facile , anche per lui lo stesso discorso,potrebbe essere utile alla causa dei giallo rossi , magari Mister Calabro gli trova la giusta collocazione e le motivazioni , tutto sta nella mente umana , caricare a mille un calciatore e motivarlo ,rende di più . Può darsi che avremo un difesa rocciosa , chissà ……

  7. Adesso di può dire tutto e il contrario di tutto, come al solito sarà il campo a schiarirci le idee, solo allora potremo dire se valeva la pena squartare una squadra che con pochi ritocchi sarebbe partita in prima fila. Speriamo bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *