U.S. Catanzaro: da “u palluni” al calcio la rivoluzione è dura

Urge un intervento di rinnovazione molto più approfondito e serio di quanto si possa immaginare per fare calcio a Catanzaro. Non basta solo intervenire a livello tecnico sulla squadra l’impressione è quella che il rinnovamento vada anche e soprattutto indirizzato a chi ritiene di avere doti innate da considerarsi presidente, direttore sportivo e allenatore. Un tutt’uno da sballo!
Questa città ha la fortuna di avere questi grandi talenti ed invece di tendergli una mano si accontenta di lasciarli allo sbando nella rete dei social a dispensare lezioni di managerialita di calcio.
Catanzaro città è una città ingrata, l’U.S. Catanzaro è una società sorda e cieca da non saper raccogliere questa grande occasione.
Che dire poi di quei giornalisti che attraverso i social, autori di una importante testata online, si autoproclamano portatori di verità assoluta invitando la gente che dopo il 5 ottobre sapranno “almeno” quale testata leggere!
Che “giornalismo” di basso profilo! Soprattutto se consideriamo che 3/4 quarti dello staff della comunicazione dell’U.S. Catanzaro sono giornalisti di quella testata. Nulla contro la testata anche perché e soprattutto dovrebbe essere lo stesso autore di alcuni post a portare per prima rispetto ai suoi colleghi di redazione.
Non si offenda il presidente Noto se lo etichettiamo come il peggior presidente dell’Uesse nella comunicazione. I suoi interventi hanno sempre fatto venire la depressione e in alcuni casi l’hanno anche accentuata. Ed è un peccato per uno che nella scorsa stagione ha speso la bellezza di 5 milioni di euro per essere poi dato in pasto da colui che in quel piatto ci ha mangiato e di colui che si vantava che la sua conferma per la tifoseria giallorossa sarebbe stata peggio della notizia del Covid 19.
Se lei caro presidente, pensava che un certo tipo di comunicazione potesse essere recepita e compresa ha davvero toppato.
Per non parlare poi dell’ingaggio di Foresti e Cerri che parlando di Calcio lo chiamano Calcio e non “u palluni”. Ma come lei sia potuta venire una così scellerata idea in testa soprattutto in una situazione in cui ci son ben 21 tesserati di cui la metà percepiscono cifre faraoniche per la categoria e che oggi da Catanzaro non se ne vogliono andare perché non sono così talmente scemi per cambiare aria in società, anche importanti che quegli stipendi non glie li vogliono dare.
Lei presidente di errori ne ha fatti a vagonate, soprattutto fidandosi di chi le ha fatto credere che il calcio si facesse con due soldi e poi le ha fatto spendere cinque volte di più!
Ora intende porre rimedio affidandosi a due direttori che alla piazza parlano in maniera chiara ed inequivocabile, che parlano senza vendere fumo, che dicono di puntare all’obiettivo di finire nei prime tre. Certezza che ad ogni modo nessuno ti potrà mai dare.
Si chiara una cosa Riggio e Salines non possono essere comunque gli obiettivi massimi su cui fare affidamento, questo per scansare il campo a chi possa pensare che noi così ci possiamo sentire appagati e soddisfatti.
Questa è una stagione molto complessa in sede di calcio mercato, soldi da buttare non ne ha neanche il Bari di De Laurentis e diverse operazioni si concluderanno al fotofinish.
Il nostro pensiero è chiaro da diverso tempo, non facciamo il processo alle intenzioni e non lo faremo neanche alla chiusura del calcio mercato. Aspettiamo che sia il campo, unico giudice supremo, ad emettere il verdetto. Ma di certo non apparteniamo a quella schiera di opinionisti che sono pronti a remare contro pur di poter dare ego al loro “lo avevo detto io”. Le nostre posizioni sono state e saranno sui fatti e non sono mancate le occasioni in cui da queste colonne sono arrivate le critiche più feroci sia alla proprietà che alla dirigenza.
Parafrasando ad una famosa citazione di Massimo D’Azeglio possiamo dire “fatta la squadra poi bisogna fare il contorno” perché la rivoluzione del passaggio da “u palluni” al calcio sarà ardua

Foto: Romana Monteverde /US Catanzaro 1929


Commenti

12 risposte a “U.S. Catanzaro: da “u palluni” al calcio la rivoluzione è dura”

  1. Avatar Salvatore Panetta
    Salvatore Panetta

    L’articolo è forte e chiaro . Il DS ha detto in una trasmissione radiofonica che bisogna puntare a ringiovanire la rosa e l’obbiettivo è il terzo,quarto o quinto posto .Che come terzino destro abbiamo Casoli e siamo apposto. Intanto serve anche qualcuno di esperienza per fare maturare i giovani , ho letto che Martinelli andrà a Padova , e Riggio dovrebbe sostituirlo ? Con tutto rispetto per il ragazzo,per carità . In questo campionato ci vuole gente anche esperta, i talenti vanno bene ma devono farsi le ossa ,non ci capisco più niente . Certo è che il Presidente , ha speso tanto per come ho letto e riportato dall’articolo e allora,cos’è che non è andato bene ? Se la cifra di 5 milioni di euro è giusta , si poteva fare una bella squadra già da prima , magari puntellando laddove quel calciatore non era adatto agli schemi. Bisogna concretizzare gli acquisti con giocatori giusti , adatti al modulo di gioco del Mister, va bene ,e se per ipotesi Mister Calabro stecca l’avvio e al giro di boa siamo messi male , si cambia allenatore ? E che facciamo, compriamo altri calciatori adatti al modulo del nuovo Mister ? Ogni anno si ripete la stessa cosa , la programmazione , che è stato il tallone d’ Achille per tante squadre .

    1. Cosaaaa??? Terzo posto??? E già tanto se evitiamo i playout.

  2. Avatar V. Carlo Curti
    V. Carlo Curti

    Invece di sostituire quei 4/5 elementi che lo scorso anno non hanno reso per come ci si aspettava, si sta procedendo ad uno smantellamento totale in nome della razionalizzazione dei costi. Ed i benefici? Finanziari di certo ma sportivi non di sicuro. Certo il coronavirus impone alla società una revisione di tutti i contratti perché molti introiti vengono meno, ma da ciò al liberi tutti ce ne passa. Si poteva proporre per tutti una riduzione contrattuale del 20/25 % e tenere così i migliori ed i più motivati, magari prospettando incentivi in caso di campionato di vertice. Nulla di nulla. Non resta che la speranza e la fede del tifosi. A loro è stata razionalizzata pure la prospettiva, di certo non rosea. Carlo

  3. Avatar Alessandro
    Alessandro

    EGREGIO SIG PANETTA LEI CONTINUA A RACCONTARE CAZZATE . . . MA È LEI CHE SCRIVE O QUALCUNO LA SUGGERISCE ? UN GIORNO PARLA BENE DI QUESTA SOCIETÀ . . . IL GIORNO DOPO SI SMENTISCE DA SOLO . . . CHE GUSTO CI PROVA ? Alessandro Ritrovato Bologna

    1. Avatar Claudio Laurenti
      Claudio Laurenti

      Concordo con Massimo.
      Qui a questo punto c’è da evitare la retrocessione nei dilettanti a fare il derby coi cugini della piana

    2. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Personalmente non Le permetto di dire che racconto castronerie ,che detto in italiano è più garbato . In secondo luogo che la Società ha i meriti e i torti è evidente . Nessuno mi suggerisce, ho la libertà di pensiero ,leggo qualche articolo di giornale e ne traggo conclusioni personali . Legga l’Articolo del Dr. La Cava testè pubblicato e vorrei capire Lei a quale conclusione arriva visto che ci sono tante osservazioni. Intanto non mi conosce di persona , quindi la invito a non trarre conclusioni errate sulla mia persona , e anche se Lei ha libertà di parola la invito a non giudicare . Non per ultimo la invito a sentire la trasmissione radiofonica su DB radio del sito Uscatanzaro.net ascolti attentamente quello che ha dichiarato il DS del Catanzaro e poi tragga le Sue conclusioni. Ognuno ha le proprie idee e le esprime come può. Grazie per la cortese attenzione.

  4. Avatar Alessandro
    Alessandro

    EGREGIO DIRETTORE , SE IL CATANZARO ANDRÀ IN B . . . CON QUESTA SQUADRA ATTUALE ( RIPETO . . . CON QUESTA SQUADRA ATTUALE ) BISOGNA PER PRIMA COSA RINGRAZIARE PASQUALE LO GIUDICE È LA SUA SQUADRA ! POI NON SO CHI TIRA FUORI QUESTE CIFRE 5 MILIONI DI EURO SPESI . . . MA QUANDO ? MA DOVE ? MA COSA RACCONTATE ? SE MI PERMETTETE CREDO DI PIÙ AL PRESIDENTE CHE HA DICHIARATO QUALCHE MESE ADDIETRO CHE IN 3 ANNI ERA VICINO A DIECI MILIONI SPESI ( 3 ANNI DI GESTIONE ) MA NON SI È SAPUTO DI DURSI QUALE CIFRA È ARRIVATA AL CATANZARO. . . È DI MAITA ? COMUNQUE UN GIORNALISTA CHE DA UNA NOTIZIA . . . MICA È LEGGE. . . DOVE STA SCRITTO ? A CATANZARO I GIORNALISTI CI SONO HANNO PURE LA PENNA MA NON HANNO L ‘ INCHIOSTRO . . . QUESTO È UNO DEI MOTIVI PER CUI IL CAPOLUOGO . . . È DIVENTATO UN PAESE ! ALTRO MOTIVO LA CLASSE POLITICA DI CATANZARO SI È VENDUTA LA CITTÀ METROPOLITANA . . . A REGGIO CALABRIA ! EGREGIO Direttore LEI HA MA SENTITO UN GIORNALISTA DELLA SUA CITTÀ DIRE QUELLO CHE IL SOTTOSCRITTO HA SCRITTO ? AL SOTTOSCRITTO NON RISULTA . Cordialissimi Saluti Alessandro Ritrovato Bologna

  5. Avatar Salvatore Panetta
    Salvatore Panetta

    I 5 milioni di euro sono riferiti ad una sola stagione.

  6. Avatar Francesco
    Francesco

    Credo sia possibile la spesa dello scorso anno quantificabile in 5 milioni (3,3 la media di spesa in tre anni) poi però si è aggiunto il mercato di gennaio. Però il discorso è: al netto o al lordo? Perché vorrei segnalare che per trasfertmarkt il Catanzaro,come bilancio acquisti/cessioni si trova con un attivo, di 1milione 450mila euro,ritengo il ricavo delle cessioni di D’Ursi Fisch e Maita. Comunque al cospetto di Bari (10 milioni) Ternana (a detta del suo presidente 1 milione al mese), Reggina che, se ha speso meno,certamente non di molto dato che aveva 22 calciatori perfettamente intercambiabili di pari livello,noi siamo distanti, si può spendere meno, ma ci vuole una idea di calcio delle competenze ed una passione (attenzione:passione non nell’essere tifosi) ma proprio nell’aver voglia e determinazione nel gestire una società di calcio.La pessima comunicazione secondo me deriva dalla mancanza di queste componenti,altrimenti non è che un presidente di calcio debba farsi suggerire magari dal suo ufficio stampa cosa dire ai tifosi o ai mass media

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Grazie Signor Francesco per essermi venuto in soccorso,almeno qualcuno capisce che non dico castronerie, ognuno di noi legge come ha fatto Lei su Trasfertmarkt , personalmente non conoscevo questo sito,adesso che lo so lo guardo anch’io giusto per aggiornarmi un po . Detto questo , con l’attivo in bilancio e un occhio la budget ,si potrebbe fare una buona squadra . Non sapremo mai le cifre esatte e come dice Lei ,al netto o al lordo , sembrerebbe che la vendita di D’Ursi abbia portato un introito di 700 mila euro, però, le strategie di mercato, non è che ce li fanno sapere , ci sono pure i segreti d’Ufficio che certe regole impongono. Spero solo che si faccia il massimo per portare calciatori validi tecnicamente e motivati .

      1. Avatar Salvatore Panetta
        Salvatore Panetta

        Ho letto sul sito da Lei indicato , che la rosa attuale del Catanzaro ha un valore di 5,10 milioni di euro . Non male . Bisogna vedere quella delle altre .

  7. Purtroppamente,se si vuole uscire dall’inferno della C bisogna spendere i soldi con 4/5 calciatori di categoria superiore senza lesinare l’ingaggio.Bisogna pure valutare i curriculum dei vari direttori di orchestra.la società di calcio è una azienda a tutti gli effetti,il presidente dovrebbe ben saperlo questo.Anche quest’anno si è notata improvvisazione,speriamo nella fortuna e nel destino ,ma purtroppo anche questi ci hanno abbandonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *