U.S. Catanzaro: ipotesi di scambio con il Catania Tulli-Curiale

Il countdown all’inizio del campionato segna -24 giorni al via, il tempo inizia a stringere e le trattative di calcio mercato dopo 48 ore dall’avvio entrano nel vivo, anche se la sensazione è che i colpi in grado di assestare gli affondi decisivi saranno piazzati a ridosso della chiusura del mercato che è fissata per il 5 ottobre. È un discorso che vale un po’ per tutti dettato anche dalla mancanza di grandi investimenti aperta dalla crisi del covid 19 e non per ultimo dalle nuove stringenti regolamenti che impongono una lista ridotta a 22 elementi.
Due fattori che proiettano le società a muoversi considerando anche e soprattutto lo scambio tra calciatori.
Ed una di queste trattative potrebbe svilupparsi sull’asse Catanzaro-Catania in una operazione che catanzarosport24.it ha raccolto in esclusiva. Le Aquile hanno richiesto  ai siciliani l’attaccante Davis Curiale messo sul mercato e il Catania ha chiesto come contropartita tecnica Giacomo Tulli. Una operazione che potrebbe accontentare i tecnici di entrambi i club. A Calabro (Catanzaro) fa più comodo un attaccante di profondità da poterne esaltare le caratteristiche nel 3-4-1-2, mentre a Raffaele (Catania) nel suo 3-4-3 andrebbe a genio Tulli. E proprio negli esterni di attacco giallorossi il Catania si sarebbe anche inserito nella concorrenza al Palermo sondando il terreno per Kanoute.
Sempre i siciliani guardano con interesse ad un altro giallorosso, si tratta del difensore Signorini conteso anche da Triestina, Gubbio e nelle ultime ore anche dal Novara con quest’ultima che ha richiesto informazioni anche per Martinelli su cui resta sempre vivo l’interesse dell’Avellino.
Difesa totalmente da ricostruire per il Catanzaro che oltre Salines, giovane di prospettiva interessante che possiamo definire una operazione virtualmente conclusa, ha come obiettivi Scognamillo del Trapani e la coppia dei centrali della Reggina Blondet e Bertoncini oltre ad un probabile ritorno di Riggio.
Mercato in uscita che potrebbe portare Furina e Cusimano, due tra i più promettenti aquilotti della Berretti a finire in prestito alla Vibonese con una grande opportunità a giocare il loro primo campionato tra i professionisti.


Commenti

6 risposte a “U.S. Catanzaro: ipotesi di scambio con il Catania Tulli-Curiale”

  1. Avatar Adolfo Pompea
    Adolfo Pompea

    Lo scambio Tulli-Curiale è impari in virtù del fatto che Tulli può ricoprire tutti i ruoli del fronte d’attacco mentre Curiale no. Inoltre penso Tulli sia di gran lunga più forte di Curiale che non fa un campionato buono da un po’. Ci guadagnerebbe di gran lunga il Catania a mio avviso.

  2. Avatar Francesco
    Francesco

    Niente da aggiungere ma mi andava di segnalare d’essere totalmente d’accordo col signor Adolfo

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Mi associo , e , quando l’ho letto , mi è venuto un colpo . Ma così si fa il mercato ? Come ogni anno andiamo a rinforzare gli avversari , e poi, facciamo il mercato di riparazione , e prendiamo , quello che troviamo , a buon prezzo , però ..con un occhio al budget…..ala pila…..Diciamo che Tulli è un attaccante forte e rapido , quando è arrivato , in poche partite ha fatto 5 goal ,segnava ad ogni partita ,eravamo entusiasti, ricordate ? Un bel giocatore , e cederlo , è un peccato…forse ha uno stipendio oneroso…..attenti al budget……A questo punto facciamo giocare il ragazzo , Furina…..che è un bel attaccante , basta che segna…invece anche il ragazzo andrà via……Al Mister serve un attaccante di profondità ..per il suo gioco….vabbè basta che arrivi uno che segna sempre…….

  3. Siamo alle comiche, Tulli per Curiale, non c’è paragone. Stiamo facendo a gara a rinforzare le squadre potenzialmente avversarie, tranne se poi il nostro obiettivo è la salvezza. Ma in questo caso non date Furina alla Vibonese.

  4. I due direttori DS e DG sono due pippe messe li apposta …ma non l’avete capito ?

  5. Siamo alla frutta. Se anche questo dovesse avvenire, dopo aver letto che Tulli era tra quelli ritenuti incredibili, allora non c’è D.G. o D.S. che possa invertire le sorti di questa Società: ci vuole una nuova PROPRIETA”, se da qualche parte esiste qualche imprenditore volenteroso e coraggioso, che possa invertire la rotta di questi “ultimi 30 anni”. Non vorrei che fosse vera l’affermazione di qualche tifoso deluso che, in merito alle sorti dell’U.S. CATANZARO ha detto “il calcio a Catanzaro è finito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *