U.S. Catanzaro: scoppia la pace tra Celiento e le Aquile?

scritto il: lunedì, 31 Agosto 2020 - 11:15

Tempo di lettura: < 1 minuto

Quasi tre ore di faccia a faccia tra il difensore Daniele Celiento e la società giallorossa rappresentata dal direttore generale Diego Foresti. Un confronto raccolto in esclusiva da catanzarosport24.it che si è tenuto nella giornata di sabato potrebbe forse rappresentare il primo passo di una riconciliazione che fino a qualche giorno fa sembrava ormai sul punto di essere sempre più lontana con il difensore deciso di seguire Gaetano Auteri a Bari con la proposta di un contratto triennale.

Il Club giallorosso ha manifestato al difensore l’intenzione di voler proseguire un percorso comune allungando il contratto (in scadenza a giugno del 2021) di altre due stagioni, proposta questa che è stata rimarcata con decisione, ed è stata anche recapitata alla società pugliese che nel frattempo aveva respinto le richieste della società giallorossa sulla contropartita tecnica. E proprio su questo fronte emergono nuovi particolari oltre a Ciofani il Catanzaro aveva avanzato nella richiesta di scambio che fosse inserito anche il centrocampista Alessio Sabbione in passato già al servizio di mister Calabro in quel di Carpi.

Da qui il lungo faccia a faccia tra società e difensore, con Foresti che ha voluto essere chiaro con Celiento, il Catanzaro non intende privarsi dei suoi pezzi migliori se non alle condizioni del club giallorosso che mirano comunque ad assicurare una contropartita tecnica di pari valore.
Per quanto raccolto in esclusiva da catanzarosport24.it il confronto avrebbe disteso gli animi, un piccolo segnale verso una riconciliazione?

Commenti da Facebook