U.S. Catanzaro: Celiento ai saluti, dentro Ciofani e Blondett. La carica di Diego Foresti

Sembra ormai prossimo il divorzio tra l’U.S. Catanzaro e il difensore Daniele Celiento. Due anni di convivenza con 54 presenze e 6 reti all’attivo in gare di campionato, “idealmente” il capitano per buona parte della tifoseria giallorossa. Ma quella fascia al braccio di Celiento non ci finirà sui Tre Colli, il calciatore sembra aver puntato i piedi chiedendo di essere ceduto per seguire Gaetano Auteri al Bari.

Fu proprio il tecnico siciliano a volerlo con se a Catanzaro, su segnalazione dell’ex allievo Alessandro Bruno (ed ex giallorosso), quando dalla Viterbese passo al Pescara, società con la quale non legò fin da subito e l’abbandono dagli abruzzesi fu polemico con il difensore che attraverso il suo profilo Instagram non risparmiò critiche alla dirigenza.

La dirigenza giallorossa per voce del direttore sportivo Massimo Cerri e per quella del direttore generale Diego Foresti ha le idee chiare sul nuovo percorso che attende le Aquile: “qualcuno ha chiesto di andar via perché considerà chiusa la sua esperienza a Catanzaro” ha sottolineato il diesse Cerri, mentre non fa tanti giri di parola Diego Foresti: “Sono a Catanzaro per vincere è cosi dovrà esserlo per chiunque intenderà vestire questa maglia”. E’ un vulcano in piena il Direttore Generale che ai microfoni di catanzarosport24.it, durante la presentazione delle nuove maglie, ha voluto sottolineare un aspetto importante: “Venire a Catanzaro rappresenta una tappa fondamentale per chiunque intende fare calcio, vale per me come vale per Cerri e Calabro, e dovrà esserlo per chiunque intenda indossare questa maglia. Abbiamo la responsabilità di riportate questa squadra e la sua gente nel calcio che conta, non sarà facile riuscirci al primo colpo, ma intendiamo partire con il piede giusto cementando il gruppo attraverso chi ha le giuste motivazioni per prendersi insieme a noi e alla proprietà un impegno cosi importante”. Lo stesso Foresti pone poi l’accento su un altro aspetto fondamentale: “Noi non abbiamo mai parlato di ridimensionamento, anzi, intendiamo costruire un squadra forte partendo proprio dalle motivazioni strutturando la squadra anche attraverso il diktat della proprietà sulla gestione ottimale del budget che è una cosa ben diversa da come qualcuno ha voluto intendere”.

E sono proprio le motivazioni che plasmano il carattere che unite alla consapevolezza che alle spalle c’è una proprietà solida a porre il Catanzaro a non essere arrendevole nelle trattazioni di mercato. Cosi come nel caso di Celiento che ha chiesto di cambiare aria per approdare a Bari, in biancorosso ci andrà alle condizioni del Catanzaro, che dalle indiscrezioni in nostro possesso avrebbe chiesto ai pugliesi il difensore Matteo Ciofani più un conguaglio.

Sempre da Bari sono arrivate richieste anche per De Risio, espressamente richiesto dall’ex tecnico Auteri, questa non sembra una partenza scontata con il centrocampista giallorosso che in questi giorni dovrebbe affrontare l’argomento con la società giallorossa che al centrocampista avrebbe anche offerto un prolungamento del contratto.

Sempre nel pacchetto arretrato c’è la fila per Edoardo Blondett difensore della Reggina con tante società interessate tra cui Ternana, Catania e Viterbese, il Catanzaro sembra però averla spuntata incassando la volontà del calciatore di finire il maglia giallorossa, riconfermiamo anche l’accordo già raggiunto con il portiere Paolo Branduani per queste ultime due operazioni in particolare bisogna prima però effettuare le uscite di Di Gennaro e Martinelli.

Sul fronte attacco anche qui abbiamo la conferma che l’attaccante Michele Volpe, nell’ultima stagione alla Viterbese con mr Calabro, ha di fatto sposato la causa del Catanzaro, contento di trasferirsi in Calabria si aspetta soltanto la decisione del Frosinone, società a cui appartiene il cartellino che dopo la delusione della finale play off persa contro lo Spezia per la promozione in Serie A ha avrebbe preso un po’ di tempo per la decisione.

Ma Volpe non è l’unico innesto che potrebbe arrivare alla corte del Catanzaro, al neo tecnico piace anche Jacopo Murano del Potenza che potrebbe finire in giallorosso con Di Piazza che si accaserebbe al Palermo.

Amichevoli

Domani pomeriggio partitella in famiglia, mentre per domenica dovrebbe disputarsi un amichevole a Moccone contro la Vibonese.

Ti ricordiamo di votare per la HALL OF FAME scegliendo l’allenatore di sempre. Puoi scegliere due allenatori


Commenti

21 risposte a “U.S. Catanzaro: Celiento ai saluti, dentro Ciofani e Blondett. La carica di Diego Foresti”

  1. Avatar Salvatore Panetta
    Salvatore Panetta

    Mettere ordine è la parola d’ordine,chi vuole capire capisca. Sicuramente in tanti finiranno alla corte di Mister Auteri a Bari, però la domanda è : Saranno gli stessi giocatori visti a Catanzaro o cambieranno atteggiamento ? Perchè come spesso succede ed è successo, chi va via da Catanzaro diventa un fenomeno….Non si riesce a capire perchè chi arriva è svogliato e quando parte è un guerriero….eppure vengono pagati profumatamente e trattati coi guanti bianchi…..forse è l’aria che non fa bene…c’è troppo vento…….Penso che il Presidente abbia capito tante cose ed è per questo che si è voluto affidare a persone serie e competenti,come un medico che deve estirpare il male, il chirurgo quando c’è da tagliare taglia e basta. Penso che adesso si hanno le idee chiare su cosa possa essere successo e su cosa non ha funzionato,l’importante è averlo capito in tempo. Come dichiarato dal DG e dal DS chi vuole rimanere rimanga ma a determinate condizioni….inutile perdere tempo,chi ha tempo non aspetti tempo…….

    1. A me sembra che Celiento e De Riso, altro che svogliati, hanno dimostrato a Catanzaro di essere decisamente di una categoria superiore. Se finiranno al Bari vuol dire aver perso 2 ottimi giocatori (per me i più validi attualmente in rosa, guarda caso evidentemente la pensa così anche Autieri ..) e aver rinforzato di tanto una diretta avversaria

      1. Avatar Salvatore Panetta
        Salvatore Panetta

        Concordo che siano ottimi giocatori, il mio riferimento non era su di loro,ma in generale, tanti sono andati via per poi esplodere perchè a Catanzaro pochi utilizzati o fuori ruolo. Da quello che ho letto,Celiento ha chiesto di andare via,e mi pare lo stesso De Riso, per cui tenere contro volontà i giocatori e poi non rendere,mi pare insensato,sicuramente sono degli ottimi giocatori ma a Bari avranno gli stimoli giusti ? Non è detto che saremo indeboliti,chi verrà sarà all’altezza sicuramente. Sono tifoso anch’io e voglio che la squadra vinca sempre e salga subito in B ,.voglio che il Presidente faccia uno squadrone, che uccidiamo il Campionato,però non siamo soli , ci sono anche altre squadre,personalmente voglio solo dire che basta spendere poco e bene per fare una bella squadra,come ha fatto la Reggiana,il Cosenza, e tante altre squadre,ce chi ha speso tanto e non è arrivato dove avrebbe voluto,ci sono anche le annate storte,in tutti i campionati e non sempre chi spende di più vince, vince chi spende bene e meglio.Mi scuso coi tifosi,non voglio essere scortese,il mio è solo un parere personale,niente di più,magari è sbagliato.

  2. Avatar Francesco
    Francesco

    Se si vuole “vincere” non si possono rinforzare le concorrenti o molto presunte tali,se Celiento vorrà andare via (De Risio non m’interessa),sarebbe una perdita importante oltre il valore tecnico,proprio come simbolo della squadra, la verità è che evidentemente avrà un riconoscimento economico migliore è inutile raccontare altre favole.Se ogni anno rivoluzioniamo la squadra non combineremo nulla,l’impressione è che il calcio mercato del Catanzaro,sarà dettato dal contenimento degli stipendi e da qualche occasione in “saldo”

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Concordo Signor Francesco, certamente un adeguamento di stipendio per chi merita va fatto ma non deve essere esagerato,indipendentemente da quale categoria si giochi. Concordo e osservo che ogni allenatore e DS che arrivi a Catanzaro rivoluziona la squadra,in questi due anni di gestione è stata fatta una rivoluzione,mentre bastavano pochi ritocchi dopo il terzo posto centrato . Questo mio pensiero lo noto anche in categorie superiori,i Procuratori dei calciatori fanno mercato e sono l’ago della bilancia,a volta capita il giocatore giusto che lo prendi con poco e riesce bene, altre volte sono dei flop e pagati a peso d’oro,e ci sono tanti esempi, non è detto che saremo deboli,Celiento è stato un combattente,e se va via, ha le sue ragioni e fa bene,non fa bene il Catanzaro perchè perde una pedina importante,però se non vuole rimanere non possiamo trattenerlo contro la sua volontà,speriamo che arrivi uno più forte e in ogni reparto.

  3. Avatar Alessandro
    Alessandro

    IL CALCIO È BELLO PERCHÉ OGNUNO LO VEDE A MODO SUO . . . . E BISOGNA RISPETTARE LE IDEE ALTRUI . NON SCOMMETTEREI NEANCHE 1 € . . . SUL PRIMO POSTO DEL BARI . . . LA PERDITA DI CELIENTO ? SICURAMENTE CON IL GIOCO DI CALABRO NON PENSO FAREBBE BELLA FIGURA . . . PER QUANTO RIGUARDA DE RISIO ? CE NE SONO TANTISSIMI IN LEGA PRO COME LUI . ( perdita indolore) MI AUGURO CHE NON RITORNA MAITA . . . VIVE ANCORA DI RENDITA DI QUEL CAMPIONATO VINTO CON COZZA . . .DALLA C2 IN C1 ! A FINE CALCIO MERCATO I TIFOSI TIRANO LE SOMME. . . . . . QUALCUNO NON SI ILLUDA CON LE SORPRESE IN LEGA PRO GIRONE C . . . “SE SI DIMINUISCE IL BUDGET. . . . . .SI DIMINUISCE LA QUALITÀ DEI CALCIATORI QUESTO È CHIARISSIMO”. Cordialissimi Saluti Alessandro Ritrovato Bologna

  4. Avatar Serghej
    Serghej

    E’ chiaro che se vanno via Celiento e De Risio mi dispiace, perchè NOI TUTTI conosciamo il valore dei due, poi se vanno al Bari peggio ancora. Sostituirli non sarà facile perchè come Celiento in serie C non ce ne sono. Se vanno via per loro scelta non possiamo e non ci conviene trattenerli, al massimo gli posso augurare di avere lo stesso successo di D’Ursi e Maita nella passata stagione. Le altre ipotesi di mercato potrebbero essere buone, se si avvereranno, Ciofani ancora se la cava come centrale, Blondet non mi convince, Volpe è davvero molto bravo, Murano è meglio di Di Piazza e ancora non so spiegarmi perchè due stagioni fa lo abbiamo liquidato per PRESUNTE malattie cardiache(ricordate?). Comunque aspettiamo e se sono rose fioriranno. Forza CATANZARO sempre!!!!

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Sono d’accordo Signor Serghej , trattenere calciatori contro la propria volontà non conviene,non rendono come dovrebbero, a Bari sono andati D’Ursi e Maita,ma non hanno fatto la differenza e non hanno reso per come avrebbero dovuto. Penso a due calciatori andati via nelle passate stagioni, Mancuso e Rigione in particolare,perchè sono ancora calciatori di un certo livello. Ma tanti altri si sono distinti e altri non l’hanno fatto. A Catanzaro ci vogliono calciatori che amano la città e la maglia che indossano,che conoscano la storia delle Aquile ancor prima di decidere il loro destino, giocatori motivati.

      1. Avatar Serghej
        Serghej

        Evita il Signor …. tra noi tifosi amanti perdutamente del Catanzaro il “tu” è più che naturale.

        1. Avatar Salvatore Panetta
          Salvatore Panetta

          Grazie.

  5. Avatar Antonio Schinella
    Antonio Schinella

    Purtroppo la realta’ e’ che Catanzaro non ha lo stesso fascino di Bari, e i giocatori quando arrivano richieste del genere e’ difficile trattenerli. La mia domanda e’ questa: vendendo questi calciatori chi verra’ acquistato? Il DG dice che devono venire giocatori motivati, vero. Ma devono venire anche giocatori forti tecnicamente e caratterialmente, di spessore. Con le piazze che ci sono attualmente il Catanzaro avra’ il fascino per attirare ancora i calciatori sopra descritti? Perche’ il fascino il Catanzaro lo aveva, ma lo ha perso e ritrovarlo non e’ cosa da poco. Speriamo che la societa’ come si e’ strutturata avra’ la forza di ritrovare il fattore vincente nelle motivazioni da dare ai calciatori che rimarranno e a quelli che arriveranno. Incrociamo le dita.

  6. Ciao a tutti ragazzi, io so solo una cosa.
    Che dopo circa 15 anni dalla partenza di Re Giorgio, sono STANCO e sottolineo STANCO di vedere ogni anno, inutili ed insignificanti attaccanti dal valore presunto parallelo all’importanza del loro procuratore, ma per nulla degni di indossare la maglia giallorossa ed a volte una maglia di serie C (molti non degni neanche di indossare una casacca di quarta serie, la serie D).
    Io spero di non essere costretto a vedere un Di Piazza che parte per un Bianchimano che resta, perché sarebbe il primo anno in cui mi disinteresserei totalmente delle sorti della ns squadra. Non ce la farei a sopportare un altro anno del genere.
    Vanno bene le palle, va bene la voglia, va bene il cuore e tutto quello che si vuole…ma per favore, selezioniamo i calciatori in base al loro valore dimostrato sul campo.
    Non si passa di categoria con attaccanti che segnano 3 gol all’anno.
    Buona serata a tutti.

  7. Ciao a tutti ragazzi, io so solo una cosa.
    Che dopo circa 15 anni dalla partenza di Re Giorgio, sono STANCO e sottolineo STANCO di vedere ogni anno, inutili ed insignificanti attaccanti dal valore presunto parallelo all’importanza del loro procuratore, ma per nulla degni di indossare la maglia giallorossa ed a volte una maglia di serie C (molti non degni neanche di indossare una casacca di quarta serie, la serie D).
    Io spero di non essere costretto a vedere un Di Piazza che parte per un Bianchimano che resta, perché sarebbe il primo anno in cui mi disinteresserei totalmente delle sorti della ns squadra. Impossibile sopportare un altro anno del genere.
    Vanno bene gli attributi, va bene la voglia, va bene il cuore e tutto quello che si vuole…ma per favore, selezioniamo i calciatori in base al loro valore dimostrato sul campo negli anni.
    In B non andremo mai con attaccanti che segnano 3 gol all’anno.
    Buona serata a tutti.

  8. Avatar MICHELE
    MICHELE

    Dopo il Mister, via due pedine importanti che hanno dato tanto a questa maglia. Lo smembramento del progetto di due anni fa favorirà
    Le concorrenti alla vittoria finale. Al momento, Noi, solo squadra di comparsa. Ripeto fino alla noia: andava bene rimodulare il programma con l’innesto del direttore sportivo e qualche figura appropriata nell’ organigramma societario, ma smantellare una squadra a cominciare dal miglior tecnico della categoria è da “incompetenti”. Sempre forza AQUILE.

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Concordo,è vero che Mister Auteri è uno dei migliori Tecnici della categoria,fa giocare bene le squadre,però il suo gioco ormai lo conoscono tutti gli avversari,a tal proposito ho letto una nota su TuttoC.Com un calciatore ho detto che per Auteri non sarà facile e non è detto che vinca il Campionato, un’altra nota riportava che per Mister Auteri Bari è una tappa fondamentale,visto che ha allenato in piazze medio-piccole,allora mi domando,visto che ha allenato il Catanzaro,noi saremmo una piazza media o piccola ? Non ci capisco più niente,aiutatemi a dirimere il caso de quo. Ritengo Catanzaro una grande piazza. Certamente la squadra andava ritoccata con innesti ben precisi,evidentemente la nuova Dirigenza non ha trovato l’accordo giusto con alcuni giocatori che preferiscono andare via e magari guadagnare di più,tenerli contro voglia non va bene,abbiamo mandato a Bari D’Ursi e Maita ma non hanno fatto la differenza, e a volte non sempre le cose riescono bene. A volte dopo un certo periodo,le motivazioni possono venire meno e chiedono di andare via e cercare altre motivazioni ma la cosa non sempre riesce bene. Ma un calciatore quanto vale ? E se ritocchiamo l’ingaggio renderebbe allo stesso modo della passata stagione ? Il futuro è un mistero…..

  9. Avatar SalvoMesoraca74
    SalvoMesoraca74

    il mercato del Catanzaro con le probabili cessioni di Celiento e De Risio protrebbe ricevere una scossa in positivo. Se al posto di Celiebto dovesse arrivare Ciofani, sarebbe un ottimo sostituto con esperienze in A ed in B, mi piace molto, con Scogliamiglio, Blondett e Contessa, avremmo una linea difensiva di tutto rispetto, con Branduani a difesa dei pali. De Risio che è un buon giocatore ( al primo anno con Auteri era una riserva), potrebbe essere sostituito da Albertini o da qualcuno che al momento viene tenuto nascosto dalla società. in attacco in nomi di Murano e Volpe sono bei profili, sicuramente non farebbero rimpiangere l’invogliato Di Piazza, con la testa a Palermo.
    la mia probabile formazione con il : 3-4-1-2 Branduani, Ciofani, Scognamiglio, Blondett, Casoli/Statella, Corapi, Albertini, Contessa, Carlini, Murano/Volpe, Tulli…..

  10. Avatar Alessandro
    Alessandro

    EGREGIO SIG PANETTA ( conservi questo messaggio ) IL BARI RIFARÀ I PLAYOFF AL 100 % ! QUESTO CAMPIONATO NON SI VINCE CON LO SPETTACOLO , IO TUTTA QUESTA BRAVURA DI AUTERI NON LA VEDO LA C1 LA VINTA SOLO IN CAMPANIA . . . CON NOCERINA E BENEVENTO stop ???? ! NON CI DIMENTICHIAMO CHE GRAZIE AL SIG AUTERI . . . DOPO 90 ANNI ABBIAMO CAMBIATO PANCHINA PER INTIMIDIRE GLI ARBITRI . . . A ME VIENE DA RIDERE. . . ???? IL TEMPO SARÀ GALANTUOMO ! Cordialissimi Saluti Alessandro Ritrovato Bologna

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Non sono d’accordo su certe cose,e poi, mica ho detto io che Auteri è un bravo tecnico,l’ho letto dai giornali,tanti giornalisti ne parlano bene,a Catanzaro non è riuscito a fare quello che gli è stato chiesto di fare,portare il Catanzaro in B entro due anni.Non penso che a Bari farà meglio,a meno che non giocano 11 Messi o Ronaldo….e poi,le squadre di Auteri fanno bene il girone d’andata e al ritorno calano fisicamente,personalmente non mi piace come tecnico,sarà pure bravo ma ho visto giocare calciatori fuori ruolo e sostituzioni inaccettabili.Ci vogliono fatti e non parole,anche quest’anno faremo un campionato mediocre a meno che….i calciatori che arriveranno saranno dei combattenti e che amano la maglia del Catanzaro.Il buget sarà un problema,non lo sappiamo e non ce lo diranno mai.

  11. Avatar Massimo
    Massimo

    Noto in alcuni commenti un po’ troppo di ottimismo quando sul mercato ci si sta muovendo solo in uscita. Ho paura che questa ennesima rivoluzione estiva ci costerà, a meno di un miracolo, almeno un altro paio di anni di purgatorio. Mi piacerebbe sapere il budget che il presidente ha messo sul piatto per riorganizzare, dispiace usare questo termine, la rosa che affronterà il prossimo torneo, quando bastava qualche innesto al posto giusto per rendere più forte una squadra che già lo era. Mah speriamo bene

    1. Avatar Salvatore Panetta
      Salvatore Panetta

      Concordo,soprattutto sul budget,non lo sapremo mai quanto sarà,però una cosa è certa, abbiamo portato a Catanzaro, ottimi calciatori e pagati bene ma hanno reso per come avrebbero dovuto ? Solo alcuni sono stati dei validi acquisti e hanno fatto il loro dovere,qualcuno ha giocato fuori ruolo e non ha reso come avrebbe dovuto,evidentemente la Società,la Dirigenza e il Mister stanno facendo le loro valutazioni, conviene tenere giocatori svogliati,non adatti al modulo di gioco del Mister ? Pagarli profumatamente senza che rendano come dovrebbero è contro producente,adesso quello che conta è fare un gruppo di calciatori coesi,uniti per un solo risultato,calciatori con stimoli ,che sudano la maglia, bisogna fare gruppo e se si crea malumore nello spogliatoio le cose non vanno bene……Juventus docet…….Tante squadre hanno vinto campionati con un budget accettabile,non sempre vince chi spende di più e sappiamo che tante squadre che hanno speso non sono arrivate in alto,almeno per quello che ho letto dai giornali,personalmente faccio fede a quello che leggo.

  12. Avatar Giuseppe
    Giuseppe

    Auteri ha vinto 5 campionati e una coppa Italia, se si vogliono travare dei difetti non sarà difficile in quanto nessuno è perfetto, poi per quanto riguarda i calciatori, celiento, maita, de riso, d’ursi possono anche non piacere, ma in serie c dubito che c’è ne siano migliori, la differenza, secondo me la fa l’ambiente, società e non per ultimo i giornalisti che a catanzaro, si sono prodigati a dipingere brutto quello che brutto non era, praticamente disfattisti!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *