Foto LaPresse - Alessandro Fiocchi 14 10 2017 Carpi - Mo - ( Italia ) Sport Calcio Carpi - Cesena Serie B Conte.it 2017/2018 - Stadio "Sandro Cabassi" Nella foto: Calabro Photo LaPresse - Alessandro Fiocchi 14 10 2017 Carpi - Mo - ( Italy) Sport Soccer Carpi - Cesena Serie B Conte.it - "Sandro Cabassi" Stadium In the pic: Calabro

U.S. Catanzaro: Calabro è quella storia di straordinaria sensibilità. Forza Diego!

scritto il: venerdì, 31 Luglio 2020 - 18:39

Tempo di lettura: < 1 minuto

La Serie C a volte sa essere un  paradiso fantastico, con storie che meritano i riflettori, ma che difficilmente vengono alla ribalta. Lo è la storia di Spanò capitano della Reggiana, fresca di promozione in Serie B. Il capitano granata ha appena ufficializzato di abbandonare il calcio per dedicarsi ad un percorso di studi che lo porterà lontano dall’Italia. Una scelta davvero singolare per un giovane calciatore di appena 26 anni.

C’è un altro capitano, ma questa volta non porta la fascia al braccio, ma la porta ideologicamente nel rispetto di chi ha lavorato e lavora con lui. Si tratta di Antonio Calabro, l’allenatore della Viterbese accostato al Catanzaro. Anzi più che accostato molto vicino a diventare il prossimo condottiero della panchina giallorossa. Lo diventerà? Difficile dirlo (personalmente ritengo di si), soprattutto perché per una volta sembra non entrarci per niente l’ingaggio, cosi come non ci sarebbe nessun ostacolo da parte della Viterbese di lasciarlo andare grazie anche al rapporto di stima con il presidente Romano.

La storia sembra avere invece altri risvolti, che toccano più la sensibilità umana, che fanno emergere prima la figura dell’uomo e poi quella del professionista. Sono scelte di vita legati a quei rapporti personali che anche il calcio sa regalare e che magari ti mettono davanti a delle scelte.

Non vogliamo addentrarci troppo dentro a ciò che sconfina nella vita di altre persone coinvolte in questa vicenda, ma ci teniamo davvero tanto che a Mr Calabro possa giungere tutta la nostra ammirazione come altrettanto ci auguriamo che un forte incoraggiamento giunga a Diego: Forza Diego, non mollare!!! anche la vita può essere un paradiso fantastico!

Commenti da Facebook