U.S. Catanzaro: il casting che non c’è e l’idea “Lab”

scritto il: mercoledì, 22 Luglio 2020 - 13:14

Il primo passo ufficiale per il Catanzaro che verrà è stato sancito ieri con il comunicato del club che ha ufficializzato la fine del rapporto con il Ds Pasquale Logiudice.

“… la volontà di voltare pagina sul piano organizzativo e tecnico…”, come si legge nel comunicato, testimoniano l’avvio di un nuovo percorso, e alla decisione di sollevare dall’incarico il Ds, i riflettori si spostano adesso sul successore e su quelle figure chiamate a rappresentare la società nei ruoli chiavi. Per molti si è aperto un casting, ed alcuni danno una chiave di lettura secondo la quale ora la società starebbe brancolando nel buio, o nella migliore delle ipotesi a tentativi.

Noi di catanzarosport24.it siamo di tutt’altro avviso, per una serie di ragioni alla quale siamo giunti sondando il terreno attraverso una serie di personaggi che il calcio lo fanno di professione.

Non c’è nessun casting, l’U.S. Catanzaro ha già scelto! Non si muove per tentativi ma sotto la regia di una organizzazione che non lascerà nulla all’improvvisazione. Questi indizi ci portano anche a considerare l’ipotesi che la conferenza stampa da tutti tanto attesa possa anche non esserci nell’immediato, che la società sia orienta ad interfacciarsi affidando la comunicazione ai canali ufficiali attraverso i comunicati stampa annunciando gli uomini scelti che daranno vita al nuovo corso. Solo dopo l’ufficializzazione di queste figure la proprietà si presenterà in conferenza stampa. Sempre attraverso il materiale informativo che abbiamo messo insieme le prime ufficializzazioni dovrebbero avvenire all’inizio della prossima settimana.

Intanto prende corpo, dalle informazioni in nostro possesso, il progetto di un “Catanzaro Lab” ovvero creare all’interno della stessa società un sistema di supporto decisionale per tutti i dipartimenti del club: management, allenatori, settore medico, scienza dello sport, marketing, e tutti quegli apparati ormai necessari per una società di calcio moderno. Si dovrebbe procedere per gradi ed i primi rami a beneficiare del “Catanzaro Lab” dovrebbero essere il reparto medico e quello del marketing.

Commenti da Facebook