Serie C, ufficializzati nuovi requisiti per le fideiussioni

 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 970 volte
Fonte: tuttolegapro.com
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Serie C, ufficializzati nuovi requisiti per le fideiussioni

Il Consiglio Federale, nella riunione del 4 agosto 2017; visti i Comunicati Ufficiali n. 165/A del 26 maggio 2017, n. 175/A del 31 maggio 2017 e n. 2/A del 4 luglio 2017; esaminate le proposte avanzate dai rappresentanti delle Leghe Professionistiche che, in tema di garanzie da rilasciarsi ai fini di quanto previsto dai punti 13) e 14) del Comunicato Ufficiale n. 165/A del 26 maggio 2017, hanno richiesto di stabilire che la polizza fideiussoria assicurativa debba essere rilasciata da impresa di assicurazione che risponda ai seguenti ulteriori requisiti:
a) avere sede stabile in Italia;
b) essere soggetta al controllo di solvibilità dell’Autorità di Vigilanza Italiana;
tenuto conto che le garanzie, richiamate dal citato Comunicato Ufficiale n. 165/A del 26 maggio 2017, hanno la finalità di garantire i rapporti privatistici tra le società associate alle varie Leghe nell’ambito della campagna trasferimenti dei calciatori; visto l’art. 27 dello Statuto Federale ha deliberato di modificare il Comunicato Ufficiale 165/A del 26 maggio 2017, come emendato dal Comunicato Ufficiale n. 2/A del 4 luglio 2017, nel modo seguente:

punto 14) Garanzie, lett. b), secondo alinea: 
Per le società di Serie B e di Lega Pro, la polizza fideiussoria assicurativa deve essere emessa da impresa di assicurazione iscritta nell’Albo IVASS ed autorizzata all’esercizio del ramo 15 (cauzioni) di cui all’art. 2, comma 3 del Codice delle assicurazioni private, con rating Baa2, se accertato da Moody’s o BBB se accertato da Standards & Poor’s o BBB se accertato da Fitch o rating di pari valore accertato da altre Agenzie globali. L’impresa di assicurazione deve avere sede stabile in Italia ed essere soggetta al controllo di solvibilità dell’Autorità di Vigilanza Italiana.