Al via la nuova stagione del Catanzaro targato Antonello Preiti (VIDEO)

17.07.2016 23:07 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Al via la nuova stagione del Catanzaro targato Antonello Preiti (VIDEO)

Quel cambiamento che era stato annunciato subito dopo la sofferta salvezza conquistata nello scorso campionato ha assunto forma e colore. È accaduto oggi quando il nuovo Catanzaro targato Preiti si è ritrovato in città, al Benny Hotel, per il raduno pre-campionato. Una giornata che segna l’avvio ufficiale della stagione giallorossa 2016/2017 che si preannuncia all’insegna dell’entusiasmo e della ritrovata serenità dei tifosi. Sembrano ormai solo ricordi lontani gli avvenimenti che hanno caratterizzato lo scorso torneo fin dagli albori, quando il malumore della piazza era sfociata in una rumorosa contestazione alla prima gara casalinga. E ancor di più la reazione del Presidente Giuseppe Cosentino di voler lasciare il club giallorosso in mano al migliore acquirente. Acqua passata. È proprio il caso di dirlo. Si è voltata pagina e a muovere la penna per mettere nero su bianco sulle pagine immacolate dell’agenda stagionale del Catanzaro ora è solo la volontà di unire le forze e fare bene. Le ambizioni sono alte e serve lavoro, sacrificio, sudore, abnegazione e passione. Tutti elementi che il gruppo messo in piedi fino a questo momento dalla società di Mister Gicos sembra possedere. Un gruppo costituito da tanti elementi nuovi, che hanno deciso di arrivare sui Tre Colli perché si sono sentiti attratti e stimolati dal progetto del Catanzaro. Alcuni di loro “lo hanno preferito a contratti più remunerativi o di categorie superiori” ha dichiarato Antonello Preiti in un breve incontro con la stampa.

Per la cronaca del pomeriggio appena trascorso c’è da dire che alla corte di Mister Erra sono giunti ventidue elementi, di cui 18 nuovi arrivati. Da domani inizieranno la trafila dei test fisici e visite mediche per poi intraprendere il doppio ritiro di Chiaravalle e Villaggio Palumbo.

Numerosi tifosi che non hanno resistito alla curiosità di essere presenti alla “prima” del nuovo Catanzaro ed incontrare personalmente: i portieri De Lucia e Leone, i difensori Prestia, Pasqualoni, Sabato, Longo, Joao Francisco,  i centrocampisti Bucolo ed Icardi, gli attaccanti Sarao, Tavares, Basrak e Campagna. Si è notata la presenza del riconfermato Garufi e l’assenza di Grandi, ancora bloccato dal Cesena che ne detiene il cartellino, ma che presto arriverà alla corte di Alessandro Erra. Discorso inverso per Scuffia e Di Chiara, i quali, ancora sotto contratto, lasceranno Catanzaro.

L’aria che si respira intorno al nuovo Catanzaro è di un velato ottimismo e si aspettano le conferme sul campo per infiammare una piazza che come ha dichiarato Preiti “ha sofferto troppo e deve ritornare a sorridere”. L’operazione di rinnovamento che è stata compiuta fino ad ora, e che proseguirà fino alla chiusura del calciomercato, probabilmente con qualche “colpo” di coda, è servita per gettare le basi necessarie per arrivare nell’arco di due o tre anni a risultati importanti, degni di questo blasone. Senza lasciarsi andare a considerazioni nostalgiche, la storia gloriosa delle aquile al nuovo Catanzaro deve servire da incoraggiamento e stimolo.

Per l'approfondimento a firma di Rosita Mercatante rinviamo alla rivista Catanzaro City Magazine