Ultima trasferta per il Catanzaro prima dei playoff

27.04.2019 09:18 di Stefano Crisafulli   Vedi letture
Ultima trasferta per il Catanzaro prima dei playoff

Dopo aver riposato la scorsa giornata, vincendo a tavolino 3-0 contro il Matera, il Catanzaro torna in campo domani alle 15:00 in vista dell’insidiosa trasferta contro il Siracusa allo stadio “Nicola De Simone”. La squadra siciliana si trova al sedicesimo posto in classifica, aritmeticamente salva al momento, avendo 6 lunghezze di vantaggio sul Bisceglie, terzultimo, con gli scontri a diretti a proprio favore, ma i pugliesi sono ancora in attesa di pronunciamento sul ricorso presentato per la restituzione dei 3 punti di penalizzazione per tesseramenti irregolari. Ha conquistato 32 punti (39 senza penalizzazioni) su 34 partite disputate, frutto di 11 vittorie, 6 pareggi e 17 sconfitte con 32 reti all’attivo e 40 al passivo. In casa gli azzurri hanno ottenuto 27 punti grazie alle 8 vittorie e ai 3 pareggi con 20 reti realizzate e 15 subìte. Gli uomini di mister Raciti la settimana scorsa hanno osservato il turno di riposo. L’ultimo match disputato è stato quello in trasferta contro la Casertana, perso 2-1 dopo che il primo tempo lo avevano chiuso in vantaggio, subendo nella seconda frazione di gioco la rimonta firmata dalla doppietta dell’attaccante casertano Castaldo, sempre più capocannoniere del girone C di Serie C. Catanzaro e Siracusa in totale si sono affrontate 31 volte, 12 le vittorie giallorosse, 9 pareggi e 10 affermazioni siciliane. Aquile in vantaggio anche per reti segnate, 50 gol a 35. In quel di Siracusa disputati 15 incontri, ben 10 successi per gli azzurri, 4 pareggi e una sola, indimenticabile, vittoria giallorossa risalente alla stagione 2009/2010 proprio con mister Auteri in panchina, quando sotto di due reti e di un uomo, le aquile rimontarono con Di Maio al 67’ e la doppietta di Mosciaro all’87′ ed al 93′ le due marcature di Dalì siglate nel primo tempo. Nel girone d'andata al “Ceravolo” la squadra del presidente Noto si è imposta 3-1, reti di Giannone e doppietta di Fischnaller, gol della bandiera per gli azzurri firmata da Tiscione. Mister Raciti per la sfida di domani dovrà fare a meno dell'infortunato Rizzo e dello squalificato Ott Vale. Come modulo confermato il 4-2-3-1, con in porta il numero 1 Crispino; linea difensiva formata dai centrali Bertolo e Turati, sulle corsie esterne Daffara e Bruno; i mediani saranno Palermo e Fricano; dietro l’unica punta Vazquez agiranno Parisi, Catania e Russini. Arbitro dell'incontro il signor Acanfora di Castellammare di Stabia.