Paganese in emergenza: out Scarpa, Cesaretti e Dinielli

05.05.2018 18:09 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 662 volte
Fonte: Tuttoc.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Paganese in emergenza: out Scarpa, Cesaretti e Dinielli

Alla vigilia dell'ultimo match di campionato contro il Catanzaro, il nuovo allenatore della Paganese Fabio De Sanzo si è presentato ai microfoni del pre partita per introdurre il match. Attraverso la conferenza riportata nel portale ufficiale della società, il mister fa il punto della situazione dal punto di vista mentale per gli azzurrostellati, sicuramente concentrati sulle partite dei play out: "Non dobbiamo cullarci del fatto che a noi basta un punto. Dobbiamo andare in campo con la consapevolezza di affrontare un avversario duro e tosto: nessuno ci tiene a perder le partite. Dobbiamo fare la nostra partita con concentrazione come abbiamo fatto a Lecce. Adesso basta pensare agli obiettivi, la realtà dice che dobibamo fare i play out.
I rimpianti? Non deve essere difficile affrontare questo momento, è inutile pensare al passato. La certezza dice play out, abbiamo avuto due settimane per preparare queste utlime partite e ci dobbiamo arrivare al mille percento". 
Il capitolo assenze non è secondario per la Paganese, mancheranno infatti alcuni big:"Scarpa e Cesaretti non ce la fanno, recuperano per la settimana prossima. Piana e Nacci sono squalificati. Ngamba, Meroni e Grillo sono a mezzo servizio, i rimanenti son a disposizione".
Il mister sembra deciso a confermare il modulo con difesa a 3 e ci sarò un'ulteriore novità tra i titolari: "Domani proveremo anche Dinielli, sarà esordio stagionale dall'inizio e vedremo di che pasta è fatto. Chi mi sembra pronto peri play out? L'esordio di Tazza e di Bernardini mi ha fatto ben sperare. 

Su chi gravano le responsabilità in questa fase? La spada di Damocle grava sempre sui più anziani. Io punto molto su quegli uomini d'esperienza, sono loro che devono dare la giusta grinta e il giusto sprono, anche se i ragazzi devono mettersi a disposizione dei più grandi. Tascone? Gioca, dal primo minuto, così come Maiorano. 
Adesso inizia un nuovo campionato per la Paganese, è il momento di essere tutti uniti, tifosi, società, giornalisti. Mi piacerebbe vedere lo stadio colmo come negli anni passati. A presindere io so che i nostri tifosi ci tengono, so che non sono contenti ma allo stesso temp fanno di tutti per far sentire tranquilli i miei ragazzi. E ripeto, spero di vedere quella curva bella piena per i nostri ragazzi".