Il Catanzaro nella città dei Papi

13.04.2019 09:54 di Stefano Crisafulli   Vedi letture
Il Catanzaro nella città dei Papi

Dopo la sconfitta interna della scorsa giornata al “Nicola Ceravolo” 3-2 contro la Virtus Francavilla, il Catanzaro torna in campo domani alle 14:30 in vista della complicata trasferta contro la Viterbese allo stadio “Enrico Rocchi”. La squadra laziale, che mercoledì scorso battendo il Trapani ha raggiunto la finale di Coppa Italia di Serie C dove dovrà vedersela col Monza di Berlusconi, si trova al settimo posto in classifica, in piena zona playoff. Ha conquistato 44 punti su 30 partite disputate, frutto di 12 vittorie, 8 pareggi e 10 sconfitte con 34 reti all’attivo e 31 al passivo. In casa i gialloblu hanno ottenuto 26 punti in virtù delle 7 vittorie, dei 5 pareggi e delle 3 sconfitte, con 21 reti realizzate e 13 subìte. Gli uomini di mister Calabro lo scorso turno hanno riposato, ma nell’ultima partita in campionato disputata hanno battuto il Catania al “Massimino” 1-0 con rete decisiva di Tsonev nel primo tempo. Catanzaro e Viterbese in totale si sono affrontante solamente in tre stagioni (annate 1995/1996, 1996/1997 e 2003/2004) quindi per 6 volte; ben 4 le vittorie laziali, un pareggio ed una sola affermazione giallorossa. Gialloblu in vantaggio anche per reti segnate, 10 gol a 5. In quel di Viterbo nei 3 precedenti incontri il Catanzaro è sempre uscito sconfitto, 2-1 nel 1995, 3-2 nel 1996 ed infine un 2-0 nel 2003.  La gara d'andata all’ex “Militare”, che era in programma nel dicembre scorso, è stata rinviata a causa della concomitanza di un'udienza nell'ambito del maxi processo "Stige” contro la ‘ndrangheta, con la maggior parte delle forze dell’ordine impegnate per garantire la sicurezza in tribunale e nell’aula bunker, situata proprio nei pressi del “Ceravolo”. Verrà recuperata mercoledì 1° maggio alle 14:30, in uno dei pochi casi nella storia del calcio in cui si disputerà il ritorno prima dell’andata. Mister Calabro per la sfida di domani dovrà fare a meno degli squalificati Coda e Bismark. Come modulo, confermato il 3-5-2, con in porta Valentini; linea difensiva formata da Atanasov, Rinaldi e Sparandeo; a centrocampo Palermo, Damiani e Tsonev; sulle fasce agiranno l’ex giallorosso De Giorgi a destra e Mignanelli a sinistra; in attacco il duo composto da Vandeputte e Polidori. Arbitro dell'incontro il signor Santoro di Messina.