Bisceglie, Vanoli soddisfatto "punto guadagnato contro un ottimo Catanzaro"

01.09.2019 20:55 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttocalciopuglia
Bisceglie, Vanoli soddisfatto "punto guadagnato contro un ottimo Catanzaro"

Un punto guadagnato quello strappato dal Bisceglie al cospetto del Catanzaro, una delle squadre migliori di questo campionato. Soddisfatto mister Vanoli dopo la prova dei suoi: «I ragazzi hanno fatto una partita importante, anche perché rispetto al Catanzaro noi giovedì abbiamo fatto la partita di Coppa di conseguenza il recupero era minimo. I ragazzi sono stati veramente bravi. Ovviamente c'è un pizzico di rammarico perché abbiam preso gol per la troppa frenesia di allontanare il pallone, quando si poteva essere più tranquilli e governare meglio la situazione. Penso che il Catanzaro non abbia rubato niente, ha dimostrato di essere un'ottima squadra. I miei ragazzi hanno dimostrato di voler fare un campionato importante, stanno lavorando molto bene, sono convinti del lavoro quotidiano. Questo risultato è frutto del nostro lavoro, vuol dire che siamo sulla strada giusta. Continuo a dire che non dobbiamo esaltarci nei momenti positivi e non deprimerci in quelli negativi. Godiamoci questo momento e lavoriamo in serenità, perché i nostri 4 punti sono frutto del lavoro di tutti. Poi oggi la nostra gradinata ci ha spinto per cui devo ringraziare i tifosi: certe cose ti rimangono dentro. Noi sappiamo benissimo che il nostro obiettivo è la salvezza il prima possibile e se continuiamo così si può stare sereni. È una squadra giovane e nuova, ci sono tanti stranieri: amalgamare il tutto non era facile ma i ragazzi me l'hanno reso facile perché lavorano bene e sono un gruppo coeso. I singoli? Non mi esprimo mai sui signoli, ognuno di loro fa parte del collettivo. Casadei ha fatto degli interventi importanti, ma è il suo ruolo, sarebbe anormale il contrario. Gatto sta lavorando bene, sta lvorando per la squadra e la squadra lo sta ripagando. Adesso mi auguro che anche gli altri attaccanti riescano a trovare la via del gol perché se lo meritano. Ferrante è solo all'inizio del suo percorso quindi ha un margine di crescita enorme, l'importante è che continui a lavorare con questa umiltà e di questo non mi preoccupo, perché mantiene i piedi per terra. Si vedranno presto altri giovani in campo. La Reggina? Penso che oggi dobbiamo analizzare i nostri errori e le cose positive che abbiamo fatto per poter migliorare noi stessi. Analizzeremo la Reggina che è un'ottima squadra, però andremo a fare la nostra partita anche a Reggio, come abbiamo giocato oggi. Rispetto di tutti, paura di nessuno, lo dico sempre. I tifosi? Già il giorno della presentazione ho capito che era un altro mondo rispetto all'anno scorso, devo dire grazie alla gradinata e tutto lo stadio che incitava sempre. Siamo sulla strada giusta, dobbiamo continuare questo percorso, consapevoli che siamo partiti in ritardo e abbiamo bisogno di tempo».