L'ironico appello del Club Banelli "Qualcuno aiuti il ds Preiti"

22.07.2017 19:33 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 2162 volte
© foto di Federico De Luca
L'ironico appello del Club Banelli "Qualcuno aiuti il ds Preiti"

 E' l'appello ironicamente disperato del club Banelli. I tifosi giallorossi, dopo la nota stampa di ieri diramata dall'associazione dei direttori sportivi "Adicosp", non le mandano a dire. "Pensavamo - prosegue il comunicato - che dopo aver millantato successo e imbarcato fallimenti,  il ds si affidasse ad associazioni di settore valide e conosciute. Invece, tal Adicosp, secondo una rapida ricerca su internet, vanta tra i suoi "adepti" moltissimi dirigenti certamente capaci ma che curano interessi di squadre per lo più di categorie inferiori (Eccellenza, serie D, solo qualcuno di serie C). Ma non è questo ciò che conta. Quello che di Preiti ci lascia basiti è l'insistenza sul mancato rispetto verso i nostri colori. E adesso ci ha stancato. Anche la vecchia proprietà, nel momento del passaggio di consegne, si è dimostrata disponibile e rispettosa per noi e il Catanzaro. Crediamo, lo sarà anche in futuro. L'unico a non aver mollato la "presa" e aver dimostrato egoismo e totale disinteresse per le nostre passione è proprio il caro Preiti, socio Adicosp. Da lei, caro direttore, ci saremmo aspettati un dignitoso "mi faccio da parte" dopo una stagione in cui è stato capace di nominare 4 allenatori, portare giocatori scarsi con contratti molto onerosi. E invece, anziché pulirsi la coscienza e levare il disturbo, continua a fare il bimbo offeso perché, secondo lei, la nuova proprietà non l'ha chiamato. Si faccia una domanda, caro direttore. Oppure, e ci abbiamo pensato, noi tifosi del club Banelli vorremmo chiedere a qualche associazione che tutela i tifosi disperati - perché sostenitori di squadre con dirigenti incompetenti - di darci sostegno e carezze in questo momento di difficoltà per il suo mancato addio. Perché, ce lo consenta, il suo addio sarebbe la ciliegina sulla torta per darci l'opportunità di godere finalmente di un Catanzaro strutturato come una società anziché essere un ritrovo di dirigenti iscritti ad associazioni che curano chiaramente, forse senza nemmeno conoscere bene i fatti, gli interessi di chi è iscritto. Occhio Preiti, potremmo chiedere aiuto alla ASD (Associazione sostenitori disperati) che hanno avuto Preiti ds. E' arrivato il momento di fare l'unica cosa buona per lei nella nostra città: taccia e vada via!

 

PER SEMPRE

FORZA CATANZARO

CLUB GIALLOROSSO “A. BANELLI”