I tifosi giallorossi hanno voglia di ripartire più forti di prima

18.06.2019 09:29 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
© foto di Alessandro Mazza
I tifosi giallorossi hanno voglia di ripartire più forti di prima

Mi rifaccio ad un articolo letto sul VS sito in merito a delle osservazioni e vorrei fare delle considerazioni personali e penso che queste siano un po a conoscenza di tutti perchè chiunque può fare delle ricerche per capire determinate cose e il perchè accadano,senza scendere nei particolari. Secondo alcuni dettami sportivi,nel calcio per fare la preparazione atletica dei calciatori,non basta avere il Diploma ISEF ma che necessita di una profonda conoscenza del corpo umano e quindi bisogna essere Laureati in Scienze Motorie e Sportive  oppure in Medicina dello Sport, bisogna fare dei Master presso la FIGC a Coverciano ; Ci sono Moduli Didattici di vari livelli 1-2-3-4- ecc...  e in ognuno una metodologia diversa.  Ci sono Docenti Universitari e Specialisti del Settore ognuno di sua competenza a svolgere questi Master.  Le squadre di Calcio si avvalgono di analisti della preparazione atletica,di fisioterapisti, e di tante altre figure e a mio avviso,diventa impossibile che una sola persona possa fare tutto questo anzidetto. Detto ciò senza volere intaccare la personalità di chicchessia,spera che anche noi in futuro potremmo avvalerci di figure professionali che possano darci una mano per il salto di qualità per poter affrontare i campionati che verranno con il giusto piglio fisico e mentale,nel calcio anche la Psicologia ha un ruolo così come recita il detto latino.Ho letto da diverse parti che alcuni calciatori andranno via e spero che chi arriverà non sarà un flop come spesso accade in tante squadre,faccio gli auguri al Presidente perchè  ne esca vincente e felice dalla situazione che lo ha coinvolto. Spero che quest'anno sia diverso dagli altri e si faccia un campionato spettacolare. Auguri Catanzaro.

Salvatore Panetta

-----

Forza Aquile. I play off sono andati. La squadra ha dimostrato quello che era: Costruita per i play off e cosi' e' stato. Poteva andare bene con un pizzico di fortuna; ma onestamente ci sono squadre che sono piu' attrezzate per il salto di categoria, come parco giocatori ed esperienza( non parlo degli arbitri, ma cerco di fare un analisi tecnica). Se il Catanzaro fosse stato costruito per vincere, a Salo' avremmo vinto o quantomeno pareggiato, controllando la partita. Stesso discorso in casa: La squadra ha dimostrato limiti contro squadre di una certa caratura Comunque l'obbiettivo della societa' e' stato raggiunto pienamente: e' stata costruita una squadra, ad inizio anno, per poter creare le basi del salto di categoria il prossimo anno. I presupposti adesso ci sono tutti: adesso scelte miratissime di giocatori di esperienza e di qualita' nei vari reparti, che possano gestire la pressione dell'ambiente e permettere di fare quel salto di qualita' che ci consenta di arrivare direttame
 nte in serie B. Io penso che Auteri e Lo Giudice hanno fatto un ottimo lavoro, costruendo un parco giocatori giovane, che sono la base dai quali ripartire per il prossimo anno. Cari tifosi lasciate lavorare mister Auteri, che con una squadra completamente nuova ha dimostrato le sue capacita'. Purtroppo non abbiamo la pazienza necessaria. Ma quella e' fondamentale per riuscire a costruire un Catanzaro vincente. Forza Catanzaro.

Antonio da Castrovillari

-----

Andando indietro con la memoria, quello consumatosi il 22 maggio scorso,  non è   che l’ultima situazione fortemente  priva di buona fede  ( per usare eufemismo) subita dal Catanzaro- società ; dal Catanzaro – squadra ; dal Catanzaro – tifoseria.

Forse qualcuno ritiene il”  Ceravolo”   un  “ campetto “ di quart’ordine  nel quale cercare gloria per conto terzi ?

E’ chiaro che – a questo punto – la   dinamica dei fatti deve essere portata in tutte le sedi , sportive e contenziose , a tutela delle parti e delle componenti portatrici di un interesse alla regolarità ed al  rispetto delle regole.

Emerge ogni oltre ragionevole dubbio , che il tutto si sia svolto in maniera corretta?  Domanda più che legittima  che necessita di una risposta, per chiudere questa triste vicenda. Sulle sanzioni comminate alla dirigenza, la stessa saprà dimostrare con dovizia di elementi, la reale dinamica dei fatti.

E poi ripartire, rialzando la testa, con la fierezza  di sempre per conseguire il risultato auspicato. Il primo segnale , questa volta, dovranno darlo proprio i calciatori. Se le parole non sono di circostanza, di sala stampa, di fine partita. E’  un debito morale che hanno verso  la dirigenza e la tifoseria che non ha esitato a raggiungerli a Salò e ad incitarli in casa.

Felice Bruni - Catanzaro

-----

​Vi ricordiamo che questa rubrica è interamente dedicata alle opinioni, i saluti, gli auguri dei tifosi dell'Us Catanzaro 1929. Tutti coloro che vorranno essere "protagonisti" per un giorno sul nostro portale potranno inviare una mail a redazione@catanzarosport24.it