Domenico Lepiani di Cutro (KR) è il vincitore del 1° Biglietto del “Vinci il Ceravolo”

Arriva da Cutro (KR), ha 19 anni e tanta passione che si tramanda da padre in figlio
01.02.2020 09:05 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Domenico Lepiani di Cutro (KR) è il vincitore del 1° Biglietto del “Vinci il Ceravolo”

Grazie a Cine Sud il biglietto per domenico è già pronto
Grazie a CINE SUD il biglietto di Domenico è già pronto

Nella foto dell'articolo Domenico Lepiani a 5 anni con il suo papà Luigi e il Re Massimo Palanca




Ha 19 ed è di Cutro (KR) il primo vincitore del concorso “Vinci il Ceravolo” (clicca qui per il regolamento) indetto da Catanzarosport24.it che in collaborazione con  CINE SUD  mette a disposizione biglietti gratuiti della Curva per le partite casalinghe delle Aquile. Si chiama Domenico Lepiani e con 51 “Like” al suo commento su  Bianchimano domenica potrà tifare le Aquile dalla Curva Massimo Capraro. Doppia la nostra soddisfazione di premiare questo ragazzo, per due motivi, il primo è quello che Domenico arriva da Curtro, provincia di Crotone, e testimonia di quanto si amato il Catanzaro in tutta la regione Calabria, il secondo motivo è quello che si tratta di un ragazzo di appena di 19 anni. Con tutta onestà un biglietto, per una devozione alle Aquile cosí grande meriterebbe davvero molto di più. Grazie Domenico per aver partecipato al nostro concorso e grazie soprattutto per la tua fede giallorossa.

Abbiamo chiesto a Domenico, di raccontarci la sua passione per le Aquile.

“Iniziò tutto nel lontano 1973 quando il mio papà Luigi si innamorò della città di Catanzaro dei suoi colori ed del Catanzaro Calcio. Passione che ha tramandato ai figli, ad iniziare da mio fratello che oggi vive lontano per lavoro, e poi è toccato a me varcare i cancelli del Ceravolo. La mia prima partita l’ho vista quando avevo  5 anni e da quel giorno fù amore a prima vista. Anche se sono state più le delusioni che le gioie, ho amato ed amo questa squadra finché morte non ci separi. Sempre è solo il Catanzaro!”