Da Legnano a Zurigo "Grazie Presidente Noto"

31.07.2017 15:54 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 780 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
Da Legnano a Zurigo "Grazie Presidente Noto"

Carissimi, sono un tifoso sfegatato del Catanzaro, sono un docente e  vivo da 30 anni a Legnano in prov. di Milano. Piu' volte quest' anno ho scritto alla vostra redazione manifestando tutta la mia tristezza rabbia dolore a causa dei risultati
deludenti della mia amata squadra del cuore. Dopo aver tutti noi toccato il fondo sportivamente eravamo sicuri  che oramai non potessimo  piu' "gioire o soffrire" ogni domenica  dinnanzi ad una vittoria o ad una sconfitta. Quando all' improvviso quando  nessuno oramai ci sperava piu' ad una rinascita del Catanzaro calcio, arriva la meravigliosa notizia che "l' imprenditore" catanzarese Ing. Floriano Noto, acquista  il Catanzaro calcio assieme alla sua famiglia ed a un gruppo di
imprenditori catanzaresi. Questa agli occhi di tanti tifosi del catanzaro che vivono al nord Italia ma non solo, anche  in Svizzera, Germania, Canada, Australia, Belgio, in tutto il mondo e'  stato visto come un "MIRACOLO".
In tanti abbiamo festeggiato. Grazie, Grazie, Grazie Ing. Noto, per continuare a farci sognare e tifare per la squadra Calabrese da sempre piu' gloriosa. Dai primi interventi in  tv, si e' capito che e'  una persona seria, competente, con disponibilita' economica ,la sola persona  che puo' far rivevere a tutti noi,  i meravigliosi anni della serie A quando
il Catanzaro era la Regina del sud, il timore delle squadre del nord che per tanti Calabresi come me che vivono al nord, ha rappresentato un riscatto sociale.
Era un "orgoglio" ogni lunedi nei vari posti di lavoro dire sono tifoso del Catanzaro. E' vero la strada da percorrere sara' lunga, ma con la sua serieta' sono sicuro che riusciremo a ritornare in alto perche' noi "SIAMO IL CATANZARO".
Con la speranza, di vederLa  gioire assieme ai tantissimi tifosi "GIALLOROSSI" sparsi in tutto il mondo, in un futuro non tanto lontano,  in uno stadio del Nord Italia.


Un saluto, dalla Legnano Giallorossa
Pasquale Tomasello

-----

Egregio sig. Presidente Noto,

è triste rimanere all’estero e soffrire domenicalmente per il nostro amato Catanzaro.

Ha ragione quando dice che il Catanzaro calcio è un abito cucito addosso nel momento della nascita e che giorno dopo giorno lo si modella alla crescita.

Il mio amato padre, oggi defunto, mi  portava allo stadio e mi ha trasmesso la passione per le aquile. Ho avuto la fortuna di vedere dal 1973 tutte le fortune e tutte le sfortune fino ad oggi del mio vestito.

Per noi all’estero è dura, è difficile spiegare cosa è il magico... abbiamo pianto, abbiamo gioito (poco a dire il vero), ma non abbiamo mai perso la speranza. Se non la ami quando perde non puoi amarla quando vinci …

Mi si racconta ed ho letto come ha avuto il coraggio di buttarsi in quest’altra avventura aziendale. Ha ragione, il calcio è cambiato è una azienda ed ha bisogno di essere regolarizzato attraverso processi nuovi adatti ai tempi.

Noi ancora speriamo, tifiamo e ogni sabato o domenica il nostro cuore e al Ceravolo.

Ogni occasione è buona per essere presenti, facendo combaciare le ferie per trovarci a Catanzaro che quasi sempre “per combinazione” sono quando il Catanzaro gioca in casa.

Grazie Presidente grazie, grazie, grazie … Non vogliamo che nessuno attenti alle nostre origini, non desideriamo essere ricordati solo per i fasti di un tempo.

Grazie presidente per tutto quello che farà per ridare dignità alla nostra città, ai nostri sogni e all’opera meritevole di volerci aggregare attraverso i colori che sono un po' sbiaditi, ma che saranno di certo lindi e colorati per un futuro più roseo e dignitoso.

Mio figlio nato in Svizzera tifa Catanzaro e segue con me attraverso il canale web tutte le partite. Come può constatare i tifosi non diminuiscono ma aumentano. Con altri catanzaresi in Svizzera vedremo di organizzarci per seguire insieme il magico e creare qualche altro momento di aggregazione perché il nostro abito possa essere ancora una volta nuovo, di una novità sì tradizionale, ma paziente per ridare lustro e merito ad un intero popolo che sono sicuro la ama già e la amerà come ha amato in passato quelle che lei chiama “vecchie glorie” e il vari presidenti.

Grazie ancora Presidente

Enrico da Zurigo

-----

​Vi ricordiamo che questa rubrica è interamente dedicata alle opinioni, i saluti, gli auguri dei tifosi dell'Us Catanzaro 1929. Tutti coloro che vorranno essere "protagonisti" per un giorno sul nostro portale potranno inviare una mail a redazione@catanzarosport24.it