US Catanzaro, continuano gli allenamenti in attesa del pieno recupero degli infortunati

La settimana di sosta forzata servirà per ricaricare le batterie in vista del rush finale che vedrà i giallorossi impegnati in un trittico di partite da disputare in otto giorni
18.04.2019 17:52 di Maurizio Martino   Vedi letture
US Catanzaro, continuano gli allenamenti in attesa del pieno recupero degli infortunati

Archiviato ormai l'amaro pareggio di Viterbo, reso tale oltre che per il fatto di non aver saputo gestire il doppio vantaggio per i noti limiti di personalità e caratteriali,  ancor di più anche alla luce della sconfitta interna che la squadra laziale ha subìto ieri ad opera della Cavese in occasione del penultimo o recupero stagionale. I campani, per quanto squadra quadrata e ostica, non è certo superiore alle Aquile in termini di gioco espresso e di doti tecniche dei singoli! È pur vero che nel calcio ogni partita fa storia a sė e che quindi determinati confronti non sempre seguono una logica precisa, ma è un dato di fatto che il risultato di 1-3 a favore della Cavese dimostra che la Viterbese, con una maggiore oculatezza e soprattutto se si fossero evitati determinati errori, si sarebbe potuta ampiamente sconfiggere. La dimostrazione affinché ciò avvenga potrebbe essere data in occasione del recupero che il Catanzaro dovrà disputare il prossimo 1 maggio.
Ora però il primo obiettivo da raggiungere è il pieno recupero degli infortunati. Svuotare al più presto l'infermeria è infatti ciò che più interessa a mister Auteri e al suo staff in vista del trittico di gare che vedrà impegnati i giallorossi nell'arco di otto giorni. Ad agevolare il tecnico capita a fagiolo la sosta "forzata" di domenica prossima nella quale il Catanzaro avrebbe dovuto incontrare il Matera. I tre punti che si otterranno a tavolino rappresentano il primo dei due bonus che le Aquile potranno sfruttare per migliorare la propria classifica aspettando dalla finestra le notizie provenienti da Rende è Catania dove saranno impegnati rispettivamente il Trapani e gli stessi etnei nel derby (quasi) cittadino con la Sicula Leonzio. L'altro bonus è, come si diceva, il recupero con la Viterbese in programma al "Ceravolo".
Parlando di infortunati, i quindici giorni senza gare serviranno a rimettere in sesto gli elementi da poco rientrati nel gruppo e quelli che lo faranno a breve. Ci riferiamo a Figliomeni, Statella, Favalli e Pambianchi nel primo caso e in particolare a Giannone nel secondo. Quest'ultimo ha ripreso con attività in palestra in attesa che possa aggregarsi ai compagni per lavorare sul terreno di gioco. Non è escluso il suo inserimento tra i convocati per la gara del "De Simone" di Siracusa di domenica 28.

SITUAZIONE KANOUTÉ

Diversa ė invece la situazione di Kanouté che sta proseguendo le cure a Roma e check febbre rientrare in città dopo le festività pasquali.  Lo staff medico del Catanzaro spera di poterlo recuperare completamente per l'inizio dei play  off. Non è consigliabile infatti che il franco-senegalese venga utilizzato per le ultime partite della stagione regolare per non correre gli stessi rischi di ricadute già verificatesi dopo il suo rientro in occasione della gara con il Catania.

 

Maurizio Martino