Top & flop di Casertana - Catanzaro

 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 1714 volte
Fonte: Tuttolegapro.com
© foto di Giuseppe Scialla
Top & flop di Casertana - Catanzaro

Termina senza reti la sfida tra Casertana e Catanzaro. Match che ha regalato poche emozioni. I copiosi fischi che hanno accompagnato l'uscita dal campo fotografano perfettamente la deludente prestazione offerta dai padroni di casa, che non sono mai riusciti a prendere in mano la partita. Onesta invece la prova del Catanzaro, che si è difeso con ordine, senza rinunciare a pungere in contropiede. Dopo un primo tempo soporifero nella ripresa sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio colpendo anche un palo con Patti. La squadra di Zavettieri porta a casa un punto che non serve per schiodarsi dall'ultimo posto ma che dà morale per il prosieguo del campionato. 
Ecco Top & Flop del match. 

TOP

Ginestra (Casertana): unico a strappare la sufficienza in una serata negativa che senza le sue parate avrebbe assunto le sembianze di una Caporetto. E' grazie al provvidenziale salvataggio su Tavares che i Falchetti salvano almeno la faccia. SICUREZZA

Icardi (Catanzaro): motore del centrocampo giallorosso. Puntuale in interdizione, preciso in fase di impostazione. Gioca una grande quantità di palloni e lo fa sempre in maniera intelligente. Dominatore del centrocampo. FRANGIFLUTTI

FLOP

Corado (Casertana): è vero, di palloni giocabili ne arrivano col contagocce, ma lui fa anche poco per andarseli a cercare. Sbaglia anche alcuni appoggi elementari. E quando gli capita l'occasione buona spara addosso a De Lucia. ARRUFFONE

Basrak (Catanzaro): chi l'ha visto? A differenza di Giovinco, che si sbatte svariando su tutto il fronte d'attacco per creare le premesse di pericolosità l'attaccante serbo non si vede praticamente mai. Mette dentro, ma a gioco fermo. STATICO