TAR Catania assolve altri tifosi del Catanzaro. E ora il Ministero dell'Interno rischia di pagare un conto salatissimo

12.02.2019 18:23 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
TAR Catania assolve altri tifosi del Catanzaro. E ora il Ministero dell'Interno rischia di pagare un conto salatissimo

Potrebbe costare caro al Ministero dell’Interno il DASPO di gruppo inflitto ingiustamente (a leggere quanto deciso dal TAR Sicilia sezione IV) ai tifosi del Catanzaro dopo la trasferta di Catania del 10 novembre scorso. Dopo le due assoluzioni di ieri (leggi qui), ne arrivano tre anche oggi. La sentenza, ovviamente, è la stessa e sarà così per la maggior parte dei 37 tifosi giallorossi fermati dalla “squadra tifoserie” della Questura di Catania: assoluzione e pagamento a danno delle spese legali da parte del Ministero dell’Interno. Qualora, come probabilmente avverrà, quasi tutti i 37 sostenitori delle aquile saranno assolti, il Dicastero retto da Matteo Salvini si troverà sul groppone un conto salato da pagare: tra i 70mila e gli 87mila euro (a seconda di quanti sostenitori catanzaresi saranno assolti). Il conto, facile a dirlo, risulta dalle spese processuali moltiplicate per ogni causa visto che ogni singola sentenza del Tar siciliano si conclude così: “Condanna il Ministero dell’Interno alla rifusione delle spese processuali sostenute dal ricorrente che liquida nella misura di € 2.411,20 a titolo di compensi, ivi incluso rimborso forfettario, C.P.A. ed I.V.A., come per legge”.

Soldi pubblici, che verranno pagati dai cittadini per un vicenda che sin da subito aveva lasciato tanti interrogativi per come si erano svolti i fatti e per le decisioni prese dal Questore di Catania che avevano portato al DASPO di gruppo. 

Qui di seguito è possibile leggere le ultime tre, in ordine di tempo, sentenze emesse dal Tar di Catania

>> clicca qui per leggere la sentenza 1

>> clicca qui per leggere la sentenza 2

>> clicca qui per leggere la sentenza 3