Iemmello, dopo la doppietta all'Inter un pensiero al Catanzaro: "Sono convinto che ce la farà"

 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 1465 volte
Iemmello, dopo la doppietta all'Inter un pensiero al Catanzaro: "Sono convinto che ce la farà"

Ha segnato 40 reti in 67 partite disputate in due stagioni di Lega Pro con il Foggia, tanto da diventare uomo record ed essere definito dai tifosi pugliesi "Re". Poi una gara in serie B con lo Spezia ad agosto e cessione al Sassuolo in serie A. Sembra un predestinato Pietro Iemmello, calciatore nato nel 1992 a Catanzaro e che il Catanzaro ce l'ha nel sangue. Ha esordito nel massimo campionato nello stadio della Juventus pluricampione d'Italia, ha segnato il primo gol contro il Crotone, per lui un derby. E domenica scorsa ha realizzato una doppietta contro la squadra che andava a guardare a San Siro con il suo papà, diventando l'eroe del Sassuolo contro l'Inter nella "Scala" del calcio e ricevendo gli applausi del pubblico quando è stato sostituito.

Ed anche in un momento così strepitoso per la sua carriera, nell'attimo in cui si è consacrato nel tempio del calcio, Re Pietro Iemmello non dimentica il suo Catanzaro e lo segue in questo momento delicato per i colori giallorossi, alla vigilia della doppia sfida playout contro la Vibonese, per non retrocedere nei Dilettanti.

"Che dire - racconta alla nostra redazione Iemmello - una doppietta a San Siro con applausi è una giornata da incorniciare". E sul Catanzaro aggiunge: "E' un momento nel quale i tifosi giallorossi, anche se comprensibilmente arrabbiati, dovranno essere vicini alla squadra in queste due partite fondamentali, perchè se il Catanzaro dovesse retrocedere sarebbe un insulto alla sua storia ed alla città. Detto questo - conclude Iemmello - sono convinto che la squadra giallorossa ce la farà".