E' morto Sasà Leotta, Campione d'Italia con le Aquile

Si è spento questa mattina all'età di 86 anni un personaggio molto amato nella storia dell'UESSE
09.02.2020 10:43 di Leonardo La Cava   Vedi letture
E' morto Sasà Leotta, Campione d'Italia con le Aquile

E’ scomparso all’età di 86 anni Saverio Leotta, noto come “Sasà” era nato a Catanzaro il 31 luglio del 1934.

Debutta con la maglia delle Aquile da attaccante nel campionato di IV Serie della stagione 1952-53 ed è una stagione storica per i colori giallorossi che vincono il campionato e si aggiudicano anche il titolo di “Campioni d’Italia di IV Serie”. Con il Catanzaro vi resta fino alla stagione del 1954-55. Vi tornerà a distanza di 18 anni nelle vesti di allenatore, esattamente il 18 marzo del 1973 alla 26ma giornata di campionato quando sostituirà sulla panchina l’esonerato Renato Lucchi, in Catanzaro-Lecco 1-1 e vi resta fino alla fine del torneo classificandosi ottavo.

Nella stagione 1979-80 nel campionato di Serie A è il vice di Carletto Mazzone, e lo sostituirà alla 26ma giornata, esattamente il 5 aprile del 1980 in Catanzaro-Torino. Concluderà il campionato al

dodicesimo posto. Il clichè da vice ad allenatore si ripete nella stagione 1982-83 subentrando a Bruno Pace il 16 gennaio in Catanzaro-Fiorentina 0-1. Trascorrerà in giallorosso ancora diverse stagioni come Vice Allenatore fino ad arrivare al campionato di Serie C2 1994-95 quando alla 27ma giornata subentrò ad Enrico Nicolini, ma l’esperienza fu breve perché dopo la 28ma rilasciò il posto di nuovo Nicolini.

Una vita in giallorosso che non aveva mai messo da parte, come la tifoseria non lo aveva mai dimenticato, sempre gentile nei modi era amato da tutti e nel quartiere marinaro di Catanzaro, dove viveva, era solito trovarlo a commentare sempre le vicende dei colori giallorossi.

Alla famiglia porgiamo le condoglianze di catanzarosport24.it e di tutta la tifoseria catanzarese.

Leonardo La Cava