D’Ursi, il Bari frena? Aquile accelerata per Perucchini, testa a testa tra Saraniti e Paponi. Ritorna in auge Strambelli?

Calciomercato in continua evoluzione, attese risposte importanti
16.07.2019 11:04 di Leonardo La Cava   Vedi letture
D’Ursi, il Bari frena? Aquile accelerata per Perucchini, testa a testa tra Saraniti e Paponi. Ritorna in auge Strambelli?

Pazzo di un calciomercato capace nel giro di poche ore di alimentare passioni e delusioni. Sono le regole del gioco, bisogna accettarle!

Gli ultimi sviluppi in casa giallorossa partono da una probabile frenata per l’uscita di Eugenio D’Ursi che sarebbe dovuto finire al Bari passando per il Napoli. I partenopei in questo momento sembra vogliano concentrarsi su Mota Carvalho  lo avevamo anticipato, leggi qui , della Virtus Entella ma potrebbero trovarsi invischiati in un gioco a rialzo con la Juventus, lo conferma Antonio Gozzi presidente del club di Chiavari: “La nostra posizione è sempre stata chiara e lineare. Se arriva un’offerta giusta, che riteniamo congrua al valore del ragazzo si va a stringere. La discussione è aperta sulle condizioni e sulle modalità. Non abbiamo alcuna fretta di concludere. Ci sono la Juventus e il Napoli, ma non sono le sole ad essere interessate al ragazzo…”

In entrata potrebbe essere una giornata interessante, nella quale potrebbero svilupparsi scenari di ufficialità o dare corso a delle trattative che potrebbero portare a degli sviluppi nelle prossime ore. Partiamo dalla porta, rimasta vacante dopo l’uscita di Furlan passato al Catania. Gianluca Marcatognini, 23 anni, (medaglia di bronzo alle recenti Universiadi) dopo aver rinnovato nel mese di maggio avrebbe chiesto, nella tarda serata di ieri, la rescissione dalla Fermana dove nella scorsa stagione ha collezionato 18 presenze. Se il club marchigiano accettasse di lasciarlo andare per lui si ipotizza un ritorno in giallorosso dopo l’esperienza del campionato 2017-2018 con 3 presenze.

Prende quota l’arrivo di Filippo Perucchini, 27 anni, portiere dell’Empoli, in queste ore a Catanzaro è atteso l’arrivo del suo procuratore, Mariano Grimaldi. L’agente non sarà da solo a fargli compagnia dovrebbe anche esserci il figlio Kael Grimaldi, e qui potrebbero aprirsi scenari interessanti che dovrebbero portare alla firma di Perucchini, al rinnovo (1 anno) di Casoli e potrebbe prendere pista anche Nicola Strambelli, 30 anni in forza alla Reggina.

In attacco Umberto Eusepi, 30 anni, (la scorsa stagione in prestito a Novara dove ha realizzato 9 reti in 35 presenze), rimane un obiettivo del club giallorosso, ma il centravanti deve prima trovare l’accordo per liberarsi dal Pisa dove ha ancora 2 anni di contratto a 220 mila euro a stagione. Un accordo che gira intorno alla buonuscita e che la società toscana non ha intenzione di intavolare con il centravanti. Questo ha fatto si che il mercato dei giallorossi sondasse anche altri terreni su tutti, quello che porta ad Andrea Saraniti, 30 anni del Lecce (la scorsa stagione 3 presenze per poi finire in prestito alla Viterbese realizzando 1 rete in 11 apparizioni) e di Daniele Paponi, 31 anni della Juve Stabia (31 presenze e 12 reti nella passata stagione). Sul primo lo scoglio da arginare è l’ingaggio elevato dell’attaccante leccese, la doppia promozione dei Salentini dalla Serie C alla Serie A ha notevolmente alzato il valore dell’ingaggio, e la soluzione potrebbe essere determinata al passaggio al Catanzaro che ha ambizioni di promozione legando il calciatore al club con un biennale con pretese non eccessive.

Su Daniele Paponi, precisiamo innanzitutto che non trova conferma la notizia circolata nelle scorse ore di un possibile scambio con l’attaccante del Catanzaro Manuel Fishnaller, 31 presenze e 13 reti nella stagione 2018-2019.

 Paponi di fatto è stato messo alla porta dalla Juve Stabia, la società non lo ha convocato in ritiro, ma il desiderio dell’attaccante è quello di rimanere con le “Vespe” anche se deluso dal trattamento soprattutto dopo che il giocatore nell’estate del 2017 ha teso la mano alla dirigenza stabiese riducendosi notevolmente l’ingaggio che è stato spalmato con il prolungamento fino alla stagione 2019, con una (così si ipotizza)  clausola di rinnovo per una stagione in caso di promozione in Serie B. In queste ore sono tante le manifestazioni di affetto giunte al calciatore dai tifosi stabiesi, e ciò potrebbe accendere una lieve speranza nella conferma per potersi giocare le sue chance in Serie B.

Leonardo La Cava