Doumbia non sarà un giocatore del Catanzaro. O meglio, Doumbia non è un giocatore da Catanzaro

31.07.2018 23:23 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 5903 volte
Doumbia non sarà un giocatore del Catanzaro. O meglio, Doumbia non è un giocatore da Catanzaro

Catanzaro – Doumbia, abbiamo scherzato. Due mesi di notizie, trattative, conferme, smentite e riconferme. Una lunga e controversa telenovela che salta sul più bello, proprio nel momento delle firme. Meglio così. Una volta, raccontava il grande Nicola Ceravolo, per concludere una trattativa bastava una stretta di mano, oggi, purtroppo, non è più così. Doumbia ha dimostrato quello che è: un calciatore “moderno”. Un giocatore di vedute per così dire “aperte”, uno che certamente non è da Catanzaro. La squadra del Presidente Noto ha bisogno di uomini che sposano il progetto Catanzaro senza se e senza ma. Catanzaro non ha bisogno di “prime donne”, ma semplicemente di calciatori con la C maiuscola. Gente che si sente parte integrante di una squadra, di una società, di una città e di una tifoseria. Già due mesi di trattative sono troppi per un calciatore come Doumbia. Abbiamo dato troppa importanza ad un giocatore semisconosciuto. D’altronde chi è Abdou Doumbia? Uno dei tanti giocatori che hanno giocato o in serie D o in serie C. Se fosse stato veramente un fenomeno a quasi 30 anni avrebbe giocato in altre categorie e a Lecce non lo avrebbero lasciato andare. Doumbia non sarà un giocatore del Catanzaro. Ne siamo contenti. Un po’ meno, crediamo, lo sarà il procuratore del calciatore, Giovanni Tateo, che ieri aveva dichiarato che oggi Doumbia avrebbe firmato col Catanzaro e oggi ha dovuto smentire se stesso. Capitolo chiuso. Non torneremo più a parlare di questo semisconosciuto calciatore di serie c, a Catanzaro abbiamo avuto la fortuna di conoscere ben altre categorie e ben altri calciatori. Il Catanzaro ha bisogno di trovare dei nuovi Claudio Ranieri, Massimo Palanca, Joe Kamara, Giorgio Corona, giusto per fare qualche nome un po’ datato e qualche altro più recente, insomma calciatori di serie A o di caratura internazionale e non calciatorini di terza serie.