Catanzaro-Trapani 1-2, le dichiarazioni del post partita

12.03.2018 13:20 di Maurizio Martino  articolo letto 518 volte
Catanzaro-Trapani 1-2, le dichiarazioni del post partita

Ennesima partita interna persa dal Catanzaro anche se al cospetto di una delle corazzate del girone che è in lotta per il ritorno immediato in serie B. A differenza loro delle altre sconfitte, il Catanzaro contro i quotati avversari ha disputato una delle sue migliori partite stagionali. La differenza sta tutta nel differente livello tecnico delle due rose. il Trapani sfrutta due delle complessivo quattro occasioni create mentre i giallorossi non riescono a sfruttare nessuna delle undici azioni da rete create nel corso della gara, rigore a parte. La prima di mister Pancaro sulla panchina giallorossa fa ben sperare per questo scorcio finale di campionato.

Lo stesso tecnico acrese si presenta ai microfoni rammaricato ovviamente per la sconfitta ma soddisfatto per la prestazione dei suoi e fiducioso per il futuro. Ecco le sue dichiarazioni in sala stampa.
. "Questa partita dovevamo vincerla. Abbiamo creato undici palle gol contro quattro. Noi dobbiamo continuare a creare perché se hai più chance per andare a rete è più facile vincere, però bisogna essere bravi a segnare. I due gol subiti sono errori commessi. Sono contento della prestazione ed ai ragazzi non posso più rimproverare nulla. Se non fai risultato però rischi che cala l’attenzione. Il Trapani ha avuto maggiore malizia e mentalità. Domenica altra gara difficile ad Andria. Dobbiamo fare meglio. D’altra parte non mi aspettavo di essere già a questo punto dopo cinque giorni".
In riferimento ai singoli così si esprime " Puntoriere ha grandi qualità, ma oggi ha giocato timido. Zanini aveva un fastidio durante la rifinitura e ho preferito non rischiarlo. Sono contento di chi è subentrato. Letizia se sta bene gioca sempre e per le qualità che ha può occupare più ruoli. Il suo cambio è stato solo per motivi tattici non precauzionali post infortunio"


Uno dei giocatori giallorossi a presentarsi è il difensore Riggio che non giocava da titolare da un po' di tempo. Contento della sua prestazione e in generale dell'intera squadra che a suo avviso si è espressa a buon livelli. Questo il suo commento.
"Abbiamo fatto la nostra migliore prestazione. Il risultato dipende da tante variabili. Siamo molto soddisfatti e meritavamo certamente di vincere. Abbiamo avuto molte occasioni ma non siamo riusciti a sfruttarle. La palla inattiva è una fase importante su cui dovremo lavorare molto. Evacuo è un attaccante di categoria e ha saputo sfruttare il momento. Penso il mister ci farà migliorare tanto, saprà effettuare le giuste scelte".


 È la volta dell'attaccante Infantino, autore del rigore che ha sancito il momentaneo pareggio. Queste le sue dichiarazione del post partita.
"Penso sia stata la partita più bella da quando siamo a Catanzaro. Oggi abbiamo creato tanto. Per me le occasioni, così arriveranno. Questa imprecisione finirà speriamo al più presto, visto  che le partite sono sempre di meno.  I risultati riusciremo a farli. Non avevamo problemi con il modulo prima, ma oggi abbiamo giocato con personalità".

Il tecnico granata  Calori conferma le difficoltà prospettate alla vigilia della gara in quanto quando c'è il cambio di un allenatore c'è sempre maggior entusiasmo e voglia di ripartire bene. Questa la sua analisi della gara.
"Vincere qui non era facile tra cambio d’allenatore e slancio emotivo. Bisogna giocare con carattere. I ragazzi in dieci hanno fatto un’ottima partita, non sprecando energia. Il primo tempo stavamo troppo bassi. Soprattutto a sinistra Rizzo. Il Catanzaro giocava d’ampiezza con due esterni che crossavano spesso. Siamo comunque riusciti a passati in vantaggio. C’era un rigore su Scarsella. Ora siamo più cinici e pratici".

Maurizio Martino