Catanzaro-Rieti 2-0: le pagelle dei giallorossi

26.09.2019 09:20 di Stefano Crisafulli   Vedi letture
Catanzaro-Rieti 2-0: le pagelle dei giallorossi

DI GENNARO 6 – Sei politico per il numero uno giallorosso, praticamente inoperoso per tutto il match. A pochi minuti dal termine para agevolmente l’unico tiro in porta del Rieti effettuato da Guiebre.

CELIENTO 6,5 – Attento in difesa, quando può si spinge in avanti rendendosi pericoloso di testa su calcio d’angolo nel primo tempo e con una conclusione da fuori che finisce di poco sopra la traversa nel secondo.

MARTINELLI 7 – Prestazione impeccabile, giocata con grande personalità e senza alcuna sbavatura per il perno della difesa giallorossa.

QUARANTA 6,5 – Partita convincente giocata dal difensore delle Aquile, sempre preciso in fase di copertura.

CASOLI 6,5 – Si è mosso bene sia in fase difensiva, coprendo bene la sua fascia di competenza, che in quella offensiva, partecipando frequentemente alla manovra.

MAITA 6,5 – Primo tempo ancora un po' al di sotto dei suoi standard, molto meglio nella ripresa quando riprende le redini del gioco giallorosso, smistando tanti palloni ai suoi compagni.  

RISOLO 6,5 – Ottima prova fornita all’esordio in campionato per il neo centrocampista delle Aquile, che gioca un match ordinato e di grande intensità.

NICOLETTI 6,5 – Schierato per la prima volta in questa stagione da esterno di centrocampo, fa bene la fase difensiva ma soprattutto si propone spesso in avanti.

KANOUTE 7 – Autentica spina nel fianco l’attaccante senegalese per la retroguardia amarantoceleste, che per la seconda volta di fila non trova la via della rete ma in compenso fornisce un assist perfetto a Bianchimano per il raddoppio giallorosso.

BIANCHIMANO 7,5 – Uomo partita la punta di proprietà del Perugia, che dopo l’opaca prestazione di Viterbo si rifà con gli interessi, siglando la doppietta che ha deciso l’incontro.

FISCHNALLER 6,5 – Ci prova in tutti i modi ad entrare nel tabellino dei marcatori ma non ci riesce, un po' per la bravura della retroguardia amarantoceleste e del suo portiere, un po' per mancanza di lucidità sotto porta. Mette, però, lo zampino in entrambe le azioni che hanno portato alla realizzazione delle due reti da parte di Bianchimano.

GIANNONE 6 – Entra in campo nella mezz’ora conclusiva quando ormai il match aveva già ben poco da dire.

NICASTRO 6 – Come Giannone, gioca gli ultimi 30 minuti di partita a risultato acquisito, non avendo modo di potersi rendere pericoloso.

FIGLIOMENI, SIGNORINI ed ELIZALDE s.v. - Entrano a pochi minuti dalla fine della gara senza aver modo di potersi mettere in mostra.

ALL. AUTERI 7 – Dopo il passo falso di domenica scorsa a Viterbo ci si aspettava una immediata ripartenza in termini in primis di risultato e poi di prestazione da parte degli uomini del mister di Floridia, e così è stato. Gara senza storia dall’inizio alla fine. Lucida e veritiera la disamina fatta a fine match da Auteri riguardo in generale l’approccio che la squadra deve tenere per evitare prestazioni come quella fornita contro la Viterbese: “A Viterbo abbiamo commesso errori che difficilmente si vedono. Certo, l’espressione di gioco conta. Ma la concretezza è determinante. Dobbiamo difendere con più accanimento e attaccare con maggiore precisione. Mi attendo insomma una robusta dose di cattiveria agonistica”.