Catanzaro, prende quota il mercato di riparazione dei giallorossi. Tante le trattative in entrata e in uscita

05.01.2018 01:05 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 4166 volte
Salvatore Caturano
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Salvatore Caturano

Entra nel vivo il calcio mercato invernale del Catanzaro. Alla ripresa della preparazione, come già detto nei giorni scorsi, ci sarà più di un volto nuovo. Certo l’arrivo di Sepe dall’Akragas e probabile anche quello di Cason dall’Atalanta (anche se al momento il calciatore milita nelle fila della Carrarese) prende sempre più quota l’idea di Luca Coccolo per la difesa. Come vi avevamo anticipato due giorni fa (clicca qui), il talentuoso difensore scuola Juve che al momento milita nel Perugia in serie B, sembra essere un elemento gradito a Davide Dionigi. Il classe ‘98 è un calciatore duttile: un terzino sinistro, capace di giocare sia da centrale che come terzo di sinistra di un'ipotetica difesa a tre. Coccolo in Umbria non ha trovato spazio e la Juve lo manderebbe a Catanzaro per farsi le ossa. Anche perché, le quasi certe partenze di Sirri, Nicoletti e Marchetti lascerebbero spazio a più di un movimento per il pacchetto arretrato. Da valutare, infatti, la posizione di Roberto Sabato. L’ex calciatore dell’Alessandria quest’anno non è riuscito a ritagliarsi un posto nella rosa a causa dell’arrivo in giallorosso di Marchetti. Ma, con l’esonero di Erra, e le probabili partenze di diversi elementi del reparto difensivo, per lui ci potrebbe essere una possibilità di reintegro a meno che non si riesca a trovare una destinazione gradita al calciatore. Potrebbe, infatti, paventarsi uno scambio con la Viterbese. Dal Lazio potrebbe arrivare Mickael Varutti mentre percorso inverso farebbe Roberto Sabato. Varutti, che in passato ha vestito le maglie di Rimini, Siena, Prato e Pistoiese, è un terzino sinistro capace di giocare anche come esterno di centrocampo. Un primo sondaggio tra le parti c’è stato, ma la trattativa è solo all’inizio. A centrocampo, invece, rimangono sempre in caldo le piste che portano a Fabio Scarsella della Cremonese (anche se nelle ultime ore a minare la trattativa si è inserito pesantemente il Trapani), Domenico Franco del Rende e Antonino Barillà del Parma. Con i ducali il discorso è aperto e sul tavolo delle trattative c’è anche Marco Imperiale. Il giovane gioiellino giallorosso fa gola agli emiliani e potrebbe essere la chiave giusta per fare arrivare a Catanzaro l’ex giocatore della Reggina. Sempre a centrocampo potrebbe esserci l’addio con Simone Icardi. Sin dal ritiro precampionato tra l’ex Lupa Roma e il Catanzaro si è inclinato qualcosa. Le troppe sirene provenienti da altri lidi hanno distratto e non poco il giovane calciatore romano. Se dovesse arrivare l’offerta giusta Icardi, così come Imperiale, lascerà Catanzaro. In attacco, reparto che più di tutti necessita di innesti di qualità, il sogno si chiama Salvatore Caturano. La trattativa con il bomber leccese esiste anche se è irta di ostacoli ma, così come avvenuto con Letizia, alla fine potrebbe esserci la fumata bianca. Sempre alla voce attaccanti al già citato nome di Simone Guerra nelle ultime ore si sono accostati anche quelli di Pietro Cianci del Sassuolo, ma al momento in forza alla Reggiana, e del giovane Mattia Rossetti del Catania. Anche in questo reparto diverse saranno le partenze: Lukanovic, Kanis, Anastasi e nelle ultime vi era stato un interessamento della Casertana per Falcone.