Catanzaro, Floriano Noto non molla "puntiamo ancora al secondo posto"

15.04.2019 13:27 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Catanzaro, Floriano Noto non molla "puntiamo ancora al secondo posto"

Floriano Noto, presidente del Catanzaro, presente a Firenze in Lega Pro per l'Assemblea odierna, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com spiegando le attese del club giallorosso in vista del rush finale di campionato: "Oramai credo che il primo posto sia appannaggio della Juve Stabia. Ma per noi è un campionato che va nella direzione delle nostre aspettative. Ci eravamo posti di rientrare nelle prime quattro posizioni e siamo lì, per cui siamo contenti. Per come sta andando però potevamo fare molto di più, analizzando anche alcuni risultati e come sono maturati. Ripeto: la vicenda primo posto credo sia oramai questione chiusa, ci sono poche possibilità. Giocheremo quattro partite, ma una sarà il recupero col Matera e quindi avremo una gara in meno rispetto alle nostre dirette concorrenti. Cercheremo di arrivare il più in alto possibile: d'altronde il secondo posto è ancora raggiungibile e lo puntiamo ancora".

Il Catanzaro ha pagato l'andamento un po' altalenante.
"Sicuramente siamo stati sfortunati perché sono accaduti una serie di incidenti di percorso ad alcuni giocatori, anche in virtù di alcuni campi che non sono nelle migliori condizioni per giocare. Mi riferisco ad alcuni terreni di gioco che ci hanno fatto perdere due pedine importanti e valide per più di un mese. Questo ci ha portato ad avere défaillances in alcuni reparti. In più si è messa anche la sfortuna, come la partita col Francavilla dove abbiamo dominato per 80' e con due tiri deviati abbiamo perso la partita. Ci sta: il calcio è bello anche per questo".

Che bilancio può tracciare di questi primi mesi della gestione Ghirelli?
"E' chiaro che questo è stato un anno particolare, avendo ereditato dal commissario Fabbricini una situazione straordinaria. Si è cercato di fare meno danno possibile, ma danni ce ne sono stati. Le indicazioni che pervengono sia come lotte per la Lega Pro sia per la Federazione hanno permesso che siano state stilate norme più restrittive, per cui alcune situazioni come quelle di Matera e Pro Piacenza non si verificheranno l'anno prossimo".

Qualora dovessero essere playoff, come ci arriverete?
"Speriamo di arrivarci in palla. Oggi dovrebbero rientrare in organico sia Giannone sia Kanoutè e quindi potremo essere a pieno regime".