Catanzaro doppio colpo! Di Piazza-Tulli, ora batti il Monopoli!

Sermbra non ci siano più dubbi sul prossimo arrivo di Matteo Di Piazza e Giacomo Tulli
18.01.2020 19:14 di Leonardo La Cava   Vedi letture
Catanzaro doppio colpo! Di Piazza-Tulli, ora batti il Monopoli!

Testa al calciomercato e da qui fino al 31 gennaio sarà un susseguirsi di voci e di fatti, ma adesso tocca battere il Monopoli in una partita che può e deve rilanciare le ambizioni del Catanzaro in campionato.

Battere i pugliesi è fondamentale anche perché dietro l’angolo ad attendere il Catanzaro c’è un doppio colpo in entrata che dovrebbe essere in dirittura di arrivo già da lunedì, quello di Matteo Di Piazza dal Catania e di Giacomo Tulli dal Trapani. Entrambi non convocati dai rispettivi tecnici. Nel pomeriggio abbiamo avuto modo di raccontarvi quello che è successo nella conferenza stampa di Cristiano Lucarelli.

Catanzarosport24.it che costantemente tiene aperta una finestra su questa importante sessione di calciomercato, ha intercettato una dichiarazione di Giovanni Tateo in risposta a mister Lucarelli, che in sostanza fa capire di come il passaggio di Di Piazza al Catanzaro sia ormai maturato e gli avvenimenti che lo hanno caratterizzato.

 Tant'é che alle parole del tecnico siciliano risponde l’agente di Matteo Di Piazza, Giovanni Tateto che a Ita Sport Press ha dichiarato di come le parole di Lucarelli siano lesive ed ha inoltre aggiunto di aver avviato un trattativa in prima persona con Lo Monaco al di là di quanto l’A.D. catanese ha riferito allo stesso Lucarelli, rimarcando di come di Piazza vuole fortemente venire a Catanzaro, e dalle parole dello stesso Tateo si capisce che l’affare Catanzaro-Di Piazza possa dirsi concluso. Eccovi la dichiarazione di Tateo rilasciata qualche minuto fa a ITA Sport Press:

 “Le affermazioni del mister, alla luce della reale situazione del Catania, sono altamente lesive della dignità dell’uomo e del professionista Matteo Di Piazza –sottolinea Tateo a Itasportpress-. Il calciatore merita rispetto e non parole che denigrano ingiustamente la sua immagine ed il suo profilo di uomo. Il ragazzo ha dimostrato, contrariamente a quanto affermato da Lucarelli, il proprio coraggio esternando un giusto malcontento per la situazione venutasi a creare, diversamente da altri compagni che hanno manifestato ipocrisia dichiarando di abbracciare la causa solo perché non hanno ricevuto richieste da altri club“.

IL MESSAGGIO – “Il tecnico evidentemente dimentica un passaggio importante della vicenda Di Piazza: è stata la società a metterlo sul mercato quando gli ha inviato quel messaggio a fine dicembre dove lo invitava ad andare via avendo un ingaggio elevato –chiarisce Tateo a Itasportpress -. Addirittura c’era scritto nel messaggio che il club etneo non avrebbe chiesto nulla ai club disposti ad acquistarlo. Siccome Matteo ha uno stipendio importante, proprio per dare una mano al Catania che è in difficoltà, mi sono messo subito al lavoro avviando un colloquio con il Catanzaro. Di Piazza non ha mai chiesto di andare via da Catania, sono stato io ad attivarmi dopo quel segnale di allarme lanciato dalla dirigenza etnea a fine anno”.

FALLIMENTO – “Non scordiamoci che sono stato a Cosenza per una settimana per portarlo a Catania dove il calciatore per dire sì al club etneo ha rinunciato ad altre società che gli offrivano molto più . Inoltre il ragazzo non può permettersi di subire una secondo fallimento, dopo quello di Savoia, visto che ha famiglia. Detto questo non sono intervenuto per fare polemica con il Calcio Catania visto che ho ottimi rapporti con tutti, con lo stesso Lucarelli e in particolare con Pietro Lo Monaco ma definire un pauroso Di Piazza non è corretto anche perchè si dà una immagine totalmente fuorviante del calciatore che in campo ha dato sempre il massimo”

Ora battiamo il Monopoli!

Leonardo La Cava