Catanzaro, domenica al “Ceravolo” arriva la seconda della classe

29.11.2019 17:01 di Stefano Crisafulli   Vedi letture
Catanzaro, domenica al “Ceravolo” arriva la seconda della classe

Dopo il riposo forzato di domenica scorsa in campionato dovuto al maltempo che ha causato il rinvio del match contro la Vibonese (che verrà recuperato mercoledì 11 dicembre alle 20:30) e la vittoria al “Ceravolo” per 2-0 contro la Casertana in Coppa Italia di Serie C di mercoledì scorso, il Catanzaro torna in campo domenica alle 15:00 in vista della partita casalinga contro la Ternana. La squadra umbra del Presidente Bandecchi si trova al secondo posto in classifica, insieme al Potenza, con 33 punti conquistati su 16 partite disputate, frutto di 10 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte con 23 reti all’attivo e 16 al passivo. Fuori casa i rossoverdi hanno totalizzato ben 17 punti: 5 vittorie, 2 pareggi ed una sola sconfitta (2-0 contro il Bari) con 12 gol fatti e 8 subìti. La compagine allenata da Fabio Gallo viene dal successo casalingo per 2-1 contro la Viterbese di sabato scorso in campionato e dal successo esterno per 1-0 contro l’Avellino di mercoledì scorso in Coppa, entrambi i match risolti a proprio favore nei minuti finali.

Catanzaro e Ternana in totale si sono affrontate 22 volte in campionato, 10 successi delle Aquile, 8 quelli delle Fere e 4 pareggi. 29 a 19 per i giallorossi il computo dei gol realizzati. Negli 11 precedenti del “Ceravolo” nessun pareggio, 8 vittorie della squadra dei Tre Colli e 3 quelle dei rossoverdi, una delle quali coincidente con l’ultima partita disputata tra le due compagini all’ex “Militare” col successo umbro firmato da Di Deo per l’1-0 finale. 20 a 8 per i giallorossi il computo delle reti realizzate.

Mister Gallo per la sfida di domenica dovrebbe adottare il 4-3-1-2 visto finora, con in porta Tozzo; linea difensiva formata dai centrali Suagher e Celli, terzini Parodi a destra e Mammarella a sinistra; a centrocampo Paghera, Palumbo e Salzano; in attacco dietro le punte Marilungo e Ferrante agirà Furlan. Arbitro dell’incontro il signor Francesco Meraviglia di Pistoia.