Catanzaro-Avellino 3-1: le pagelle dei giallorossi

03.11.2019 08:58 di Stefano Crisafulli   Vedi letture
Catanzaro-Avellino 3-1: le pagelle dei giallorossi

DI GENNARO 5 – Prestazione condizionata dall’errore sull’unico gol degli irpini, quando prima serve un pallone troppo corto a Signorini, che difatti lo perde, e poi manca l’intervento sul cross basso di Rossetti che spalanca la porta a Di Paolantonio per il tap-in vincente.

SIGNORINI 5,5 – Sull’azione del gol biancoverde si fa soffiare un po' troppo ingenuamente la palla da Rossetti.

MARTINELLI 6,5 – Dopo qualche prestazione non all’altezza della sua esperienza, il centrale di difesa torna a comandare il reparto arretrato giallorosso compiendo degli ottimi interventi che sventano più volte la possibile minaccia offensiva campana.

PINNA 5,5 – Non impeccabile il numero 30 all’esordio in maglia giallorossa, che più volte subisce le ripartenze avversarie. Giustificabile in parte, visto che per mesi è rimasto spettatore non pagante.

STATELLA 6,5 – Buona prova dell’esterno giallorosso che spinge bene per tutto il match sulla sua fascia di appartenenza.

CASOLI 6,5 – Schierato nei tre di centrocampo è apparso abbastanza a suo agio, disputando un match attento e ordinato.

RISOLO 6 – Partita senza infamia e senza lode per il centrocampista giallorosso nell’ora in cui è rimasto in campo.

TASCONE 6,5 – Il numero 13, sempre titolare da quando Grassadonia siede sulla panchina delle Aquile, ripaga la fiducia del mister con l’ennesima prova positiva, giocata con personalità e senza sbavature.

FAVALLI 7 – Gol e assist per l’esterno sinistro giallorosso, autore di una prestazione impeccabile in avanti, un po' meno dietro per via della mancata copertura su Di Paolantonio sul gol irpino, ma nell’occasione l’errore grossolano non è di certo il suo.

KANOUTE 7 – Altra gara condita con gol, quello del definitivo 3-1, dal numero 7 delle Aquile, giunto al quinto centro stagionale in campionato, dopo averci provato svariate volte durante la partita.

NICASTRO 7,5 – Migliore in campo l’attaccante giallorosso, autore del perfetto stacco di testa sull’assist di Favalli che è valso il secondo gol del Catanzaro e del preciso assist a Kanoute per la terza marcatura.  

MAITA 6 – Entra a mezz’ora dalla fine, portando ordine ma soprattutto qualità al centrocampo giallorosso.

NICOLETTI, FIGLIOMENI e FISCHNALLER s.v. - Entrano a pochi minuti dalla fine della gara senza aver modo di potersi mettere in mostra.

ALL. GRASSADONIA 6,5 – Ripartenza doveva essere e ripartenza è stata. Dopo tre sconfitte e un pareggio in casa contro l’ultima in classifica, il Catanzaro torna finalmente alla vittoria. Il successo maturato contro l’Avellino è figlio anche delle scelte del mister di Salerno che si è assunto i rischi, schierando per la prima volta un modulo inedito per la compagine del presidente Noto. Lucida la disamina fatta dal tecnico a fine gara: “Vittoria meritata e spirito giusto da parte dei miei, anche se dobbiamo eliminare gli errori che continuiamo a commettere come in occasione della rete dell’Avellino. Le partite precedenti mi sono servite tantissimo, ma siamo un cantiere ancora aperto. La gente ci ha spinto e incoraggiato, ora dobbiamo lavorare duro, senza proclami, perché il nuovo percorso è appena iniziato ed è molto lungo”.