Catanzaro, Auteri rammaricato "abbiamo giocato ad una porta"

01.09.2019 21:10 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttocalciopuglia
© foto di Andrea Rosito
Catanzaro, Auteri rammaricato "abbiamo giocato ad una porta"

Il "Ventura" è stato lo scorso anno un vero e proprio fortino per i nerazzurri. E quest'anno non sarà da meno. Ne sa qualcosa il Catanzaro uscito dal rettangolo di gioco con un solo punto strappato nella ripresa grazie al gol di Fischnaller. Tutto sommato Auteri è soddisfatto della prova dei suoi: «Chiaramente c'è molto rammarico perché è una partita nata sotto una cattiva stella. Abbiamo preso gol su una deviazione involontaria di De Risio su uno dei pochissimi tiri in porta che ha fatto il Bisceglie. Noi non ci siamo mai smarriti e abbiamo sempre provato a pareggiarla e ribaltarla: in tante situazioni in cui potevamo confezionare un gol non siamo stati bravissimi a cogliere l'attimo, tante altre volte l'abbiamo fatto ma ci ha messo del suo Casadei con delle parate straordinarie. Resta il rammarico per come è stata la partita: il calcio a volte è un po' strano. È stata una prestazione importante, magari non tutti erano al top sempre, ma ci può stare che qualcuno sia al di sotto  delle proprie possibilità, ma attraverso i cambi abbiamo cambiato un po' l'inerzia della gara. Quando giochi partite così, quasi si gioca in una porta sola, con tutto il rispetto verso l'avversario, poi non la vinci, chiaro che resta il rammarico. Ma dobbiamo prenderne atto e mi auguro che quello che la dea bendata ci ha tolto oggi in termini di occasioni, ce lo restituirà. Fischnaller al posto di Mangni? Servivano altre caratteristiche in quel momento della gara. Mangni ha fatto una buona partita, è appena arrivato è un giocatore forte, può capitare che un giocatore che venga sostituito per motivi di ordine tattico e tecnico. Abbiamo un organico folto, quindi ci sta cambiare. Le avversarie dirette? Sono convinto che non sarà facile per nessuno venire a vincere a Bisceglie, perché qui c'è una squadra che esprime un calcio concreto con un buon organico. Non è che accettiamo il pareggio di oggi, vista anche l'evoluzione della gara. Noi comunque pensiamo a noi stessi. I campionati sono tutti difficili, non dò giudizi sulle altre. Nel nostro ambiente, la nostra piazza e i nostri tifosi vogliono ottenere il massimo e noi giochiamo per questo. Oggi abbiamo perso due punti ma abbiamo fatto la partita, tutto ritorna, quindi questi due punti più avanti li recupereremo. Possiamo migliorare in tantissime cose, è un gruppo per il 50% nuovo, abbiamo già delle buone idee, ma tutte le squadre alla seconda giornata possono migliorare».