Auteri: "Francavilla è ormai un capitolo chiuso. Domani servirà testa, cuore e grinta"

Il tecnico giallorosso carica i suoi in vista dell'importante gara di domani con la Reggina dopo il brutto scivolone contro i pugliesi
25.02.2020 19:08 di Maurizio Martino   Vedi letture
Auteri: "Francavilla è ormai un capitolo chiuso. Domani servirà testa, cuore e grinta"

Mister Auteri si oresenti nella consueta conferenza stampa della vigilia soffermandosi prima sugli errori commessi a Francavilla e sul non-gioco espresso. "Errori commessi sotto tanti 
punti di vista. C'é stato un atteggiamento sbagliato, è mancata la concentrazione che serviva -afferma il tecnico - non c'è stata interpretazione delle direttive trasmesse. Mi assumo comunque 
la mia completa responsabilità su quanto accaduto. La partita aveva preso ormai una certa direzione e sarebbe servito a poco anticipare i cambi, in considerazione anche dei successivi incontri ravvicinati. Meglio metterci una pietra tombale sopra.  La partita in terra pugliese è orai archiviata. Dobbiamo pensare al derby di domani. Servirà cuore, testa e grinta per affrontare un avversario lanciato che merita il primato anche se non sempre nel corso della stagione ha comseguito la vittoria con pieno merito. Ciò non togli la forza della squadra amaranto. Dovremo giocare una gara senza sbavature".

Mister Auteri, sollecitato dalla stampa sul comportamento non proprio corretto e professionale avuto dagli avversari nel corso della gara di andata: "All'andata ci sono stati episodi spiacevoli, Non c"è stato il rispetto delle regole. Noi comunque andiamo  al di là di queste situazioni
Noi siamo e saremo superiori rispetto a quanto accaduto a Reggio. Cercheremo di elevare il livello in termini di comportamenti certamenti, sul campo si vedrà".

Sul fronte delle disponibilità il tecnico ha ancora qualche dubbio su Kanoute e Tulli. "Ho ancora un giorno di tempo per valutare al meglio le loro condizioni. Vedremo se sarà il caso di schierarli da subito o a partita in corso. Domattina deciderò dopo averli visti sul campo"

Maurizio Martino