Auteri chiede più cattiveria ai suoi ad iniziare da capitan Maita

14.10.2019 15:24 di Leonardo La Cava   Vedi letture
Auteri chiede più cattiveria ai suoi ad iniziare da capitan Maita

La sconfitta di Reggio porta con se una serie di riflessioni in casa giallorossa, sul banco degli imputati, chi per un verso e chi per un altro, ci salgono tutti: proprietà, allenatore e diesse. Tra gli imputati urge un confronto immediato, non ci interessa trovare un colpevole, ci interessa che i diretti interessati trovino la soluzione. Non siamo tra coloro che hanno messo questa squadra come la principale favorita, 30 elementi non fanno di per se una corazzata, un conto è giocarsela un altro conto è avere la presunzione di essere i più forti. Il confronto tra le parti urge, nel rispetto dei ruoli e degli obiettivi prefissi nel chiuso della stanza dei bottoni. Il presidente, l’allenatore e il diesse sono maggiorenni ed anche capaci di farsi carico ognuno per le proprie responsabilità. E’ arrivato il momento di mettere le cose in chiaro, e laddove ci sia la necessità di intervenire con provvedimenti drastici lo si faccia. Ne va della credibilità di una proprietà che nel corso degli anni ha saputo costruire un impero imprenditoriale di primo ordine, e se si è stati capaci di fare ciò e perché la famiglia Noto si è saputa circondare di professionisti di qualità. Lo stesso ci aspettiamo per la squadra di calcio, dove si ha ancora tutto il tempo di intervenire per un campionato che possa dare soddisfazioni. Ma servono delle scelte, anche coraggiose!

Scelte che potrebbero riguardare anche il mister e su chi veramente può ritenere in grado di dare un contribuito a 360 gradi. Perché le polemiche post derby non risparmiano alcuni elementi della squadra, e tra questi ci finisce anche capitan Maita. Pochi minuti prima del vantaggio reggino, da bordo campo si è udito un Auteri indiavolato con il capitano Mattia Maita, reo, secondo l’allenatore, di dover mettere più carattere e di far valere le ragioni della squadra al cospetto dell’arbitro. Mister Auteri, rivolgendosi a Maita ha testualmente detto. “Ti ho dato la fascia di capitano sulla fiducia, fatti valere!!!”

Leonardo La Cava