Top & Flop di Catanzaro - Sicula Leonzio

11.02.2018 17:46 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 1312 volte
Fonte: Tuttoc.com
Top & Flop di Catanzaro - Sicula Leonzio

Sicula Leonzio corsara al "Ceravolo". Un 3-0, quello dei siciliani, che ribalta le condizioni della vigilia: siciliani ad un passo dalla zona playoff adesso, e Catanzaro superato in graduatoria costretto a guardare anche la zona salvezza per non rischiare di essere risucchiati giù. Primo tempo all'insegna dell'equilibrio, fasi alternate per le due squadre capaci di costruire gioco. Padroni di casa in avanti attraverso i lanci lunghi sugli esterni, mentre la truppa di Lentini si muove palla a terra tessendo trame pulite e mai banali. Nella ripresa il crollo inspiegabile dei padroni di casa che cadono sotto i colpi mortiferi del subentrato Marano, di Arcidiacono e di Foggia, anche lui mandato nella mischia dalla panchina. Una vittoria totale di Diana su Dionigi, la panchina in qualche modo, ha inciso sulla sfida. In classifica come detto, Sicula Leonzio a 29 punti, Catanzaro fermo a 28. Ciò che cambia? Le ambizioni di inizio stagione: salvezza tranquilla per chi ha vinto, playoff da protagonisti per i giallorossi. Altre cadute clamorose potrebbero costare caro in graduatoria.

Top & Flop

TOP

Marano e l'intuizione di mister Diana (Sicula Leonzio): Il centrocampista decide la partita da subentrato in primis segnando e poi regalando assist ai compagni. Ottimo in fase di interdizione, costruzione e finalizzazione, insomma: chapeau! Bravo, anzi, bravissimo anche il tecnico bianconero Aimo Diana, capace di decidere una gara equilibrata fino all'1-0 dalla panchina. Il resto lo fa la fame di una squadra che ha conquistato il quarto risultato utile consecutivo. (GENII)

Nordi (Catanzaro): Quando prendi tre gol ma sei comunque il migliore in campo. Questo è il caso del portiere dei giallorossi. Il passivo di 3-0 non è certamente frutto dei demeriti dell'estremo difensore, che anzi limita i danni in più occasioni sfoderando parate prodigiose come quella su Lescano sul punteggio di 0-0. SCONSOLATO

FLOP

Nessuno in casa Sicula Leonzio:Vittoria di squadra, tutti utili alla causa. Nessuno ha lesinato impegno e gioco ai fini di portare a casa il risultato. PROMOSSI

Dionigi (Catanzaro): Il tecnico dei calabresi sale per primo sul banco degli imputati, la contestazione dei tifosi nei suoi confronti si accende al triplice fischio finale. Doveva essere la gara della svolta secondo le dichiarazioni della vigilia, invece il Catanzaro si arrende nel momento in cui avrebbe dovuto accelerare. Una forte delusione davanti al proprio pubblico non è il modo migliore di svoltare per una squadra che invece viene superata non soltanto in classifica dal suo antagonista, ma anche surclassato (nel secondo tempo) dal punto di vista del gioco e della tensione agonistica. CONTESTATO