Top & Flop di Catanzaro - Rende

09.10.2018 19:38 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 803 volte
Fonte: Tuttoc.com
Top & Flop di Catanzaro - Rende

Finalmente è successo: il Catanzaro, dopo i precedenti a totale appannaggio del Rende, riesce a conquistare una vittoria contro i biancorossi. In modo sofferto, tuttavia: nel match del "Ceravolo", valido per il primo turno eliminatorio della Coppa Italia di Serie C, il Catanzaro deve passare dai tempi supplementari per avere la meglio sulla squadra di Modesto. Ottimo inizio del Catanzaro, che dopo soli trenta secondi va in vantaggio con un grande tiro dalla distanza di Posocco. E' dominio giallorosso per tutto il primo tempo, con il Rende che sfiora una sola volta il gol: l'occasione è per Giannotti al 9', che nel tentativo di dribbling finisce a terra e viene ammonito dall'arbitro per simulazione. Il dominio del Catanzaro, giustificato dai pali di Repossi e D'Ursi, viene vanificato dal gol di Laaribi, che su calcio di punizione infila il pallone in rete e riporta in partita i suoi. Negli ultimi cinque minuti si registrano due buone occasioni per parte, ma le squadre non riescono a concretizzare. Nel secondo tempo, il Catanzaro ha innumerevoli occasioni per passare in vantaggio: da segnalare, in tal senso, le due clamorose traverse di D'Ursi succedutesi nella stessa azione di gioco. Ma la squadra di Modesto riesce, a stento, a contenere le pericolosissime scorribande offensive del Catanzaro e manda la partita ai supplementari. Nei trenta minuti addizionali, però, non c'è più storia: il Rende, dopo sei minuti, rimane in dieci a causa dell'espulsione di Franco, che dà il via alla vittoria giallorossa. I due gol del Catanzaro arrivano entrambi sullo scadere dei tempi: al 105', Fischnaller raccoglie un rimpallo generato dalla difesa biancorossa e manda il pallone nell'angolino basso della porta difesa da Borsellini, mentre al 119' Iuliano, servito da un'ottima avanzata di D'Ursi, infila con un piattone il pallone in porta. Grande successo del Catanzaro, che nel prossimo turno di Coppa se la vedrà al "Massimino" contro il Catania.

Di seguito i Top & Flop del match:

TOP

D'Ursi (Catanzaro): partita da fenomeno per il numero 7 giallorosso. Corre fino all'ultimo secondo di partita, ispira azioni offensive, dà il via alle ripartenze, sfiora il gol con un palo e due traverse e infine serve l'assist a Iuliano per il definitivo 3-1. What else? MAGICO

Borsellini (Rende): cerca di evitare il peggio, per 90 minuti assolve al suo compito. Ottime parate nel primo tempo, che fermano un possibile raddoppio giallorosso, mentre nel secondo tempo è aiutato dalla sfortuna che detta le due traverse avversarie. Solerte e reattivo, il secondo portiere biancorosso lancia così un chiaro segnale a Modesto. SARACINESCA

 

FLOP

Nessuno nel Catanzaro: grande partita del collettivo giallorosso sin dai primi secondi, quando è arrivato il vantaggio grazie al gol di Posocco. Una partita maschia, ordinata, dominata. Il Rende ha avuto un paio di occasioni clamorose, ma per il resto la squadra di Auteri è stata un'autentica macchina offensiva, capace di generare due pali nel primo tempo e due traverse nella seconda frazione. Poi, strada spianata nei supplementari con i due gol decisivi. Passaggio del turno più che meritato, maledizione biancorossa sfatata. HIGH LEVEL

Franco (Rende): entra al 59', si fa notare solo in occasione di una punizione, viene ammonito al 90' e sei minuti dopo lascia i suoi in dieci. Elemento decisivo per la sconfitta biancorossa, dal momento che combina il guaio più grosso nel momento più delicato della partita. GUASTAFESTE