Top & flop di Catanzaro - Reggina

 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 949 volte
Fonte: Tuttoc.com
© foto di Fabrizio Pozzi
Top & flop di Catanzaro - Reggina

E' la giornata della Reggina. Gli amaranto, dopo due mesi senza vittorie e con tante sconfitte, si risollevano vincendo 1-0 il derby di Catanzaro. Una volta sbloccato il match (al 52' con Bianchimano), i ragazzi di Maurizi hanno difeso il risultato con tutte le proprie forze, portandolo a casa anche grazie alle parate di Cucchietti. Davvero incredibili un paio di frangenti nel finale, in cui la porta amaranto sembrava il bersaglio di palla prigioniera o di unosparatutto, con tiri che arrivavano a ripetizione senza però tramutarsi nel pareggio tanto sospirato dai giallorossi. Che avrebbero meritato il pari ma che ora entrano in crisi: un punto nelle ultime tre partite. 

Il 3-5-2 di Dionigi vede il ritorno di Onescu, con Marin e Benedetti al suo fianco. Coppia d’attacco Letizia-Falcone. Maurizi decide di giocarsela a specchio: Solerio centrale sinistro in difesa, Pasqualoni e Porcino esterni, Bianchimano-Sparacello in avanti. Nei primi 40’, molta tensione e poche occasioni (una per Sirri e un’altra per Benedetti). Nel finale la Reggina sfiora il gol con Sparacello e Laezza, Catanzaro pericoloso con Falcone. 
Al 52' arriva il gol decisivo. Marino batte un corner sul primo palo per Sparacello, che mette in mezzo un pallone per Bianchimano: perso da Di Nunzio, dal destro del numero 9 esce una botta su cui Nordi nulla può. La reazione immediata del Catanzaro sta in un destro pericoloso di Nordi, ma fino all'85' gli attacchi giallorossi risultano sterili. E' qui che inizia il tiro al bersaglio: palo di Sirri di testa, tiro di Zanini contrato da Laezza, tiro di Onescu parato da Cucchietti e altra conclusione di Anastasi che termina alta. Tutto in pochissimi secondi. Il poligono di tiro giallorosso concede il bis al 91': bravo Cucchietti in uscita su Cunzi, poi Laezza respinge sulla linea un tiro di Sirri, infine Anastasi costringe al miracolo Cucchietti. Nulla da fare, il Ceravolo fischia e la Reggina festeggia. 

Ecco top e flop del match: 


TOP

Alex Sirri (Catanzaro): bene in difesa quando viene chiamato in causa e incolpevole sul gol. Molto efficace anche in fase offensiva: solo il palo prima e Laezza poi (azione propiziata dallo stesso Sirri) gli negano il gol del pari. Pericoloso dalle parti di Cucchietti anche nel primo tempo. PROPULSIVO

Andrea Bianchimano / Tommaso Cucchietti (Reggina): è la vittoria dei giovani. Prova di sacrificio dell'attaccante 21enne, che segna una rete fondamentale e di personalità. Sei gol in dodici presenze: senza quell'infortunio a inizio anno, chissà quanti punti in più avrebbe la Reggina. Da urlo il portiere 19enne, che para anche le mosche: miracoloso su Onescu, Cunzi e Anastasi. IL 2018 VI ASPETTA 


FLOP

Matteo Zanini / Francesco Di Nunzio (Catanzaro): pessima prestazione dell'esterno classe '94, molto impreciso sia in impostazione che al tiro. Meglio l'esperto difensore, che però ha la colpa di perdersi completamente Bianchimano in occasione del gol. IRRICONOSCIBILI

Tiziano Tulissi (Reggina): premesso che nessun amaranto ha offerto una prestazione globale da flop, puniamo il 20enne scuola Atalanta perché da una sua disattenzione nasce l'occasione al 91': poco determinato, Sirri gli scippa a metà campo un pallone che poteva risultare fatale. DISTRATTO