Il Catanzaro a Viterbo per mantenere la vetta e sfatare un tabù

I giallorossi, che non hanno mai vinto contro i laziali, saranno sostenuti da poco meno di 300 tifosi al seguito
22.09.2019 11:09 di Maurizio Martino   Vedi letture
Il Catanzaro a Viterbo per mantenere la vetta e sfatare un tabù

Il Catanzaro si appresta ad affrontare la terza gara stagionale in trasferta con la consapevolezza della propria forza nonostante alcune importanti assenze.In merito a queste ultime, come ha affermato mister Auteri alla vigilia del match, non rappresentano un problema data la rosa ampia e di qualità che la società gli ha messo a disposizione. Sono rimasti in città Statella che non si è allenato durante la settimana, Urso che è comunque sulla via del recupero, Favali non è stato convocato per motivi precauzionali dopo l'infortunio al costato di domenica scorsa, Mangni che si fermato durante la seduta di allenamento di mercoledì, Figliomeni e Novello. Semore in tema di assenze, anche la Viterbese ne avrà diverse a causa dei tanti infortuni che hanno falcidiato la formazione laziale, su tutte quella dell'attaccante Tounkara.

Vincere a Viterbo ha una doppia valenza: mantenere la vetta della classifica e sfatare un tabù, come accaduto lo scorso anno con le vittorie conseguite a Catania e Reggio Calabria. Nelle precedenti trasferte di Viterbo i giallorossi hanno conquistato solo un punto, lo scorso 19 aprile. In quell'occasione, come si ricorderà, le Aquile non furono in grado di mantenere il doppio vantaggio facendosi raggiungere a pochi minuti dal triplice fischio. Risultato finale 2-2

PROBABILE FORMAZIONE

Rispetto alla precedenti gare si pone dunque il problema si chi potrà sostituire l'infortunato Statella.  Le scelte potrebbero essere due. La prima ricade su Celiento, il che comporta uno schieramento difensivo composto da Martinelli, Riggio e uno tra Quaranta e Signorini con l'ex Ascoli favorito. In mediana Casoli (in vantaggio su Pinna e Nicoletti) andrebbe ad occupare la fascia sinistra, Al centro la coppia Maita-De Risio e in avanti il tridente formato da Kanoute, Nicastro e Fishnaller.
La seconda scelta come possibile sostituto di Statella ricade su Casoli spostato a destra e uno tra Pinna e Nicoletti ad occupare la corsia opposta. In difesa, in mezzo al centrocampo e in attacco gli stessi che sono stati schierati domenica scorsa è cioè Celiento-Riggio-Martinelli, Maita-De Risio, Kanoute-Nicastro-Fishnaller.

TRAGITTO PER RAGGIUNGERE VITERBO

Saranno circa 300 i sostenitori giallorossi al seguito della squadra che occuperanno il settore ospite del "Rocchi" di Viterbo. Non mancherà dunque l'incitamento e il calore che ha sempre contraddistinto i tifosi giallorossi, 

Di seguito le informazioni utili per raggiungere lo stadio di Viterbo.

Percorrere la SS 280 e procedere verso l’A2 del Mediterraneo direzione Salerno, Prendere l’uscita in Autostrada del Mediterraneo/A2/E841 in direzione Roma e procedere lungo Autostrada del Mediterraneo/A2/E841 in direzione Avellino e continuare verso Autostrada Caserta-Salerno/E841 in direzione Roma. Proseguire verso l’A30 in direzione Caserta e poi A1 direzione Roma e uscire al casello di Orte. Prendere uscita in Via Tiberina/SS204/SP151direzione Viterbo e procedere lungo la Strada Statale 675/SS675 e uscire a Viterbo Centro Aeroporto Terme Stadio

Il parcheggio riservato ai tifosi del Catanzaro è ubicato in Via del Pilastro, distante circa dai 200 a 400 metri dal settore ospiti dello stadio Rocchi di Viterbo e si raggiunge percorrendo un itinerario riservato e protetto, con ingresso in Via Newnan. Lungo il percorso cittadino è posizionata idonea cartellonistica indicante la zona per parcheggiare i mezzi.

Maurizio Martino