Osservatorio Stadio "Nicola Ceravolo": cresce il fronte per un nuovo impianto. Sondaggi anche sui gruppi social

11.02.2020 18:52 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Osservatorio Stadio "Nicola Ceravolo": cresce il fronte per un nuovo impianto. Sondaggi anche sui gruppi social

Continuano ad arrivare sull'indirizzo di posta elettronica redazione@catanzarosport24.it i contributi di tanti tifosi giallorossi sulla questione "Nicola Ceravolo". In molti scrivono da fuori Regione e la maggior parte di coloro che finora ha espresso la propria opinione propende per uno stadio nuovo lontano dalla location attuale e c'è chi invia anche l'immagine di un'ipotetica soluzione. Persino un gruppo facebook "Il Catanzaro siamo noi" ha voluto fare un sondaggio tra i propri iscritti, anche in questo caso la maggioranza dei tifosi vuole uno stadio moderno e facilmente raggiungibile rispetto a quello attuale. Qui di seguito le opinioni arrivate via email:

Mi chiamo Giuseppe e vivo a Desenzano del Garda. Nonostante la distanza seguo quotidianamente ogni sviluppo in merito a società e squadra.  Lo stadio Ceravolo? Da ristrutturare e ampliare o completamente nuovo? Senza alcun dubbio nuovo, situato tra i due mari e ben collegato da linea ferroviaria, autostrada ed Aeroporto. Dobbiamo incominciare a pensare in grande: raccogliere tifosi non solo dalla città ma da tutta la provincia e perché no da tutta Italia e ci aggiungerei da ogni parte del mondo!!!! La location è fondamentale: eliminare traffico e parcheggi selvaggi dalla città, creare una struttura con campi ideali anche per gli allenamenti e strutture come locali e bar in modo da trasformare l'evento partita in una giornata di sport, di festa e nello stesso tempo di relax. Forza Catanzaro e... andiamo a riprenderci la zona podio!!!!

-----

Cara redazione, 

In questo periodo economico ha poco senso investire in uno stadio fuori città adibito a centro commerciale. Chi dovrà pagare la struttura? Come si finanzierà se gli ingressi allo stadio non sono mai più di 6000? Con le sole attività commerciali che sono già tante? 

A mio avviso l'unico intervento possibile è quello di modernizzare il Ceravolo, portando le curve più vicine e ricostruendo la copertura della Tribuna. Per i parcheggi, i cittadini possono andare a piedi o usare gli autobus. Per i provinciali (come lo ero io prima di trasferirmi), accordo con i trasporti pubblici per poter parcheggiare fuori città e arrivare allo stadio con navette speciali. 

Saluti e sempre Forza Catanzaro!

Massimo Conidi

Cagliari

-----

Ottima iniziativa e complimenti alla Redazione per avere avviato una pubblica consultazione sulla questione stadio "Ceravolo"; questione non più rinviabile e che in un senso o nell'altro, va risolta in tempi brevi anche, e soprattutto, alla luce di quello che potrà essere con questa proprietà.
Il dilemma di fondo è se mantenere la struttura nella città,  opportunamente ristrutturata, o se costruire un nuovo stadio alle porte di accesso della città (es. Germaneto).
Per me che ho visto lo Stamford Bridge del Chelsea o il Marassi di Genova, potrei dire che l'idea elaborata qualche anno fa dall'Associazione dei Giovani Ingegneri è sicuramente intrigante ma la vedo dura in ragione del fatto che le vie di accesso e di uscita a/da Via Paglia sono anguste e che la zona, ad alta densità abitativa, sconta la mancanza di parcheggi, con tutti i disagi che ciò comporta per i tifosi che si recano allo stadio. E nè, credo, questi problemi possono trovare soluzione sempre che non si immagini un sistema efficiente di navette da e per parcheggi da individuare.
L'idea invece di un nuovo stadio fuori città, ad esempio Germaneto, sembra quella più percorribile in quanto favorirebbe un più agevole ed ordinato afflusso/deflusso del popolo giallorosso da tutta la Regione. Questa soluzione, però, potrebbe scontare un gap di identità che potrebbe essere colmato con una mirata attività promozionale e di marketing e, perché no, con i risultati sportivi che ci auguriamo possano arrivare.
Insomma, la questione non è di facile soluzione anche perchè occorre capire, qualora dismesso, l'uso da darsi al vecchio "Ceravolo", Tempio degli gesti epici e leggendari delle Aquile.

Un tifoso del quartiere Stadio

-----

Salve scrivo per conto del Gruppo Facebook "IL CATANZARO SIAMO NOI", una semplice community che da circa due anni raccoglie sul social network più famoso tanti tifosi giallorossi che giornalmente si scambiano opinioni, pareri, gioie e amarezze legate al Catanzaro calcio US 1929,  raccogliendo con un certo apprezzamento il vostro  Osservatorio "Stadio Nicola Ceravolo", anche noi nel nostro piccolo abbiamo voluto dire la nostra e lo abbiamo fatto mediante un sondaggio interno al gruppo, dove ognuno poteva lanciare una idea e fare nuove proposte, in meno di una giornata hanno votato circa 110 persone, mediante voto e messaggi, esse si sono  divise in due macro categorie:

65 persone apprezzerebbero molto la realizzazione di un nuovo stadio fuori dal centro cittadino, una struttura che proietti il Catanzaro calcio, almeno dal punto di vista strutturale,  nel terzo millennio, con uno stadio dotato di servizi connessi, facilmente raggiungibile con auto ma anche con i mezzi pubblici, ovvio il legame al vecchio "Militare" rimane sempre viscerale, quindi con una manutenzione ordinaria del vecchio complesso, che andrebbe comunque fungere come campo di allenamento o ad utilizzo di altre realtà comunali.

45 persone invece rimangono saldamente attaccate al vecchio complesso, esse infatti lo vorrebbero ammodernizzato, con la realizzazione di nuove curve, risistemazione degli altri settori, realizzazioni di servizi connessi al nuovo stadio, segno che per molti la "CASA" del Catanzaro deve rimanere ilv echcio "Militare"

SEMPRE FORZA CATANZARO

-----

Spett.le  Redazione, seguo il Catanzaro calcio  dal  1978, ricordo il grande presidente  Adriano Merlo(settimo posto  serie  A  ) è stato l’unico presidente a  chiedere uno stadio nuovo, purtroppo  la politica  di Catanzaro  gli girò le spalle tifosi compresi  .  Oggi il Catanzaro grazie a questa grande società ha l’obbligo di fare un nuovo stadio,  spero tanto in  Sergio Abramo .  

Cordialissimi Saluti
Alessandro Ritrovato  Bologna

-----

Buonasera,

questa è l'idea che ho io di uno stadio moderno, facilmente raggiungibile su ferro (Trenitalia e FdC) e su gomma (a disposizione un numero enorme di parcheggi)
 



Saluti,

Gianluca Crisafi