Un Catanzaro decimato affronterà in trasferta il temibile Potenza

I giallorossi disputeranno l’ultima gara prima della lunga sosta invernale decisi a raccogliere punti nonostante le tante indisponibilità
29.12.2018 12:03 di Maurizio Martino  articolo letto 1086 volte
Un Catanzaro decimato affronterà in trasferta il temibile Potenza

Sarà un Catanzaro decisamente decimato quello che domani alle 16:30 affronterà il Potenza in terra lucana. LA sconfitta subita a Trapani 3 giorni fa ha lasciato il segno per il nervosismo provocato nell’intero ambiente a causa delle decisioni arbitrali che per l’ennesima volta hanno penalizzato i giallorossi. Ci riferiamo alla rete decisiva del vantaggio del Trapani che non doveva essere assegnata per carica sul portiere e sui difensori intervenuti durante la mischia creatasi nel corso dell’azione, ma anche perché di fatto la palla non aveva varcato completamente la linea di porta. Ennesimo torto arbitrale subito dunque dal Catanzaro e che necessita una chiara presa di posizione da parte della società che dovrebbe farsi sentire nelle sedi opportune.

 Al danno della sconfitta è seguita anche la beffa della stangata in termini di squalifiche, infatti mister Auteri e il suo vice Cassia sono stati squalificati rispettivamente per due e una giornata, così come il dirigente Carmine Gallo. Per ciò che riguarda il parco giocatori, a rimanere fermi per un turno saranno Riggio e Iuliano, ammoniti e già diffidati.

I giallorossi scenderanno ij vampo in piena in emergenza nel pacchetto arretrato dal momento che, oltre all’assenza di Riggio, Lame e Signorini non riusciranno a recuperare dai rispettivi infortuni e con Pambianchi ancora out. L’unico dubbio riguarda la disponibilità di Figliomeni che, reduce da infortunio, se riuscirà a recuperare sarà schierato al centro della difesa con Nicoletti e Celiento esterni. Nel caso in cui l’ex foggia non dovesse farcela, potrebbe essere arretrato Favalli con Nicoletti che andrebbe ad occupare l’altra fascia, quella destra, e Celiento a giocare da centrale. Da non scartare l’eventualità di poter vedere in campo dal 1’ il giovane greco Nikolopoulos, che finora ha giocato solo una gara di Coppa Italia, quella con il Rende, ma, proprio per questo, crediamo che mister Auteri difficilmente lo schiererà contro un avversario temibile come il Potenza.

Sulla mediana a sostituire lo squalificato Iuliano al fianco di Maita sarà affidata una maglia da titolare al giovane Eklu che ha già dimostrato di avere dei buoni numeri e che infatti ha sempre ben figurato ogni volta che è stato schierato a partita in corso. La scelta sul giocatore giunto in prestito  dalla Spal si rende obbligatoria visto la persistente indisponibilità di De Risio. Il dubbio sulla mediana e in particolare per coprire il ruolo di esterno sinistro sorgerà nel momento in cui dovesse essere arretrato Favalli in difesa. Come esterno destro agirà come sempre Statella.

Sul fronte offensivo invece c’è il solito imbarazzi della scelta, Infantino a parte fermo ancora per infurtunio. D’Ursi, Ciccone, Fishnaller, Giannone e Kanoute si contenderanno le tre maglie da titolare a disposizione. La rifinitura odierna darà indicazioni su quali potranno essere le scelte sull’undici titolare che mister Auteri vorrà schierare per affrontare una gara delicata, alla luce anche della sconfitta subita a Trapani.

Nonostante le tante defezioni i giallorossi comunque hanno tutta l’intenzione di raccogliere punti utili per non allontanarsi troppo dal gruppo di squadre che si trovano alle spalle della capolista Juve Stabia. Il quarto posto in classifica, in condominio con il Rende, deve essere mantenuto in attesa di vedere come la società vorrà attivarsi in sede di campagna acquisti e dopo la lunga pausa invernale prevista (la ripresa è in programma giorno 20 gennaio).

A guidare la squadra dalla panchina dovrebbe essere il preparatore dei portieri Luca Aprile, in quanto, come detto, entrambi gli allenatori Auteri e Cassia, saranno costretti a seguire la partita dalla tribuna.

Maurizio Martino