Top & Flop di Reggina - Catanzaro

03.02.2019 17:51 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:   articolo letto 1477 volte
Fonte: Tuttoc.com
© foto di Andrea Rosito
Top & Flop di Reggina - Catanzaro

Un tempo per parte ma a vincere è il Catanzaro, la squadra di Auteri torna a vincere al Granillo per 3-4 con una Reggina imbarazzante nel primo tempo e combattiva nella ripresa. Subito avanti gli ospiti dopo soli tre minuti, dormita della difesa amaranto e per D'Ursi in riparte è facile il tap-in su assist di Bianchimano. Dopo soli due minuti arriva la gloria anche per l'ex di turno, traversone di Statella e colpo di testa perfetto che sbatte sulla traversa prima di entrare. Gioia a metà visto che lo stesso Bianchimano è costretto a lasciare il campo per infortunio. La Reggina soffre e il Catanzaro cala il tris al trentaquattresimo, calcio d'angolo di Giannone e colpo di testa vincente di Celiento. Gli amaranto spariscono dal campo e D'Ursi firma la doppietta personale. Nella ripresa entra in campo Doumbia e la musica cambia per i padroni di casa. Sale in cattedra Bellomo che dopo quattro minuti accende le speranze, destro perfetto dal limite che non lascia scampo a Furlan. Sei giri d'orologio ed è lo stesso Bellomo ad inventare un filtrante per Baclet che serve Doumbia, tap-in vincente. La Reggina incredibilmente sbaglia il gol del tris, Baclet tutto solo spara sul portiere del Catanzaro. Gli ospiti inseriscono due centrocampisti e controllano ma nel finale la sfida si accende. Punizione di Tulissi che sbatte sul palo, ribattuta fortunata per Tassi che accorcia. Nel finale incredibile fallo non fischiato al limite per gli amaranto, Tassi sbaglia il controllo e sono tre punti per il Catanzaro di Auteri. C'è ancora tanto da lavorare per Roberto Cevoli.

Ecco i Top & Flop della sfida del Granillo

TOP

Nicola Bellomo (Reggina) - Un primo tempo incoraggiante ma mai incisivo, nella ripresa sale in cattedra e dimostra tutto il suo estro. Riapre la sfida con un destro perfetto che non lascia scampo a Furlan, serie di giocate strappando gli applausi del Granillo. Inventa il filtrante vincente per Baclet dal quale nasce la rete di Doumbia, la Reggina ringrazia l'ex Bari in una sfida agrodolce. ALTRA CATEGORIA!

Eugenio D'Ursi (Catanzaro) - Decisiva la sua doppietta per portare a casa la vittoria, al posto giusto al momento giusto. Senza dubbio il migliore dei suoi insieme a Bianchimano che suo malgrado lascia il campo troppo presto. Fa il bello ed il cattivo tempo sulla trequarti prendendosi gioco del giovane Pogliano che non riesce mai ad arginarlo. INDEMONIATO!

FLOP

Cesare Pogliano (Reggina) - Lanciato in campo da Cevoli al posto di Redolfi e del nuovo arrivo Gasparetto, paga a caro prezzo gli errori di gioventù. Viene spesso infilato alle spalle da D'Ursi, guarda staccare Bianchimano in area di rigore. Tanti e troppi errori che pregiudicano il corso della sfida. DORMIENTE!

La ripresa del Catanzaro - Dopo un grande primo tempo sembrava in pieno controllo della sfida, la formazione di Auteri si addormenta nella ripresa e rischia di pareggiare. Tanti errori difensivi, maglie larghe per gli attaccanti della Reggina anche spreconi. Fortunata nel finale sul controllo sbagliato di Tassi.