Top & Flop di Catanzaro - Virtus Francavilla

06.10.2019 21:03 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
© foto di Andrea Rosito
Top & Flop di Catanzaro - Virtus Francavilla

Il Catanzaro batte la Virtus Francavilla per 3-1, nella gara valida per l'ottava giornata del girone C di Serie C. Prima frazione molto equilibrata e intensa tra le due squadre, molto aggressive e determinate alla ricerca del gol sin dal primo minuto di gioco. La prima occasione degna di nota del match capita sui piedi di Celiento al 10': il numero 5 raccoglie un cross dalla destra e si coordina per l'acrobazia, ma il pallone viene smanacciato da Poluzzi in corner. I padroni di casa sviluppano le iniziative offensive quasi sempre sul lato destro del campo, con un ispiratissimo Kanoute a fare da portabandiera, ma i pugliesi tengono alla grande la linea difensiva mandando numerose volte in offside gli avversari. Mezz'ora inoltrata, si accende improvvisamente il match: triangolo riuscito tra Bianchimano e Fischnaller, che si invola verso la porta e a tu per tu con Poluzzi va alla conclusione, ma il pallone finisce clamorosamente alto sopra la traversa. Un minuto dopo gli ospiti trovano il gol del vantaggio: Bovo raccoglie una spizzata di Perez e dalla destra mette al centro per Vazquez, che a giro conclude con successo verso la porta difesa da Di Gennaro. Tempo pochi secondi e Fischnaller si fa perdonare con la rete dell'immediato pari: il numero 21 raccoglie un pallone proveniente dall'out destro, si gira e sfodera un missile verso la porta avversaria. Le Aquile cominciano col giusto piglio la ripresa e al 7' completano la rimonta: bella spizzata di Fischnaller, Casoli serve poi Bianchimano che a tu per tu con Poluzzi non sbaglia. Cinque minuti dopo i giallorossi sfiorano il ter: Bianchimano trova un corridoio e serve Kanoute, che si accentra econclude alto sopra la traversa. Il predominio territoriale è tutto del Catanzaro, che al 60' va ancora vicinissimo alla rete: Kanoute, evidentemente assetato di gol, supera il difensore sull'out mancino, si accentra verso la porta e serve in leggero ritardo Bianchimano, che dal limite conclude fuori. Nell'ultima mezz'ora le due squadre sono molto stanche, ma gli ospiti tentano di impensierire gli uomini di Auteri con numerosi cross in area. La partita scorre senza particolari sussulti e all'83' il Catanzaro chiude la contesa col definitivo 3-1: Maita penetra in area e serve Di Livio, che controlla con calma il pallone e al momento giusto sfodera con successo la conclusione verso la porta. Un prezioso successo per le Aquile, che possono guardare con fiducia al big match del prossimo turno contro la Reggina. 

Di seguito, i Top & Flop del match del "Ceravolo":

TOP

Fischnaller (Catanzaro): man of the match. Comincia malissimo divorandosi alla mezzora la rete del vantaggio: dialoga con Bianchimano e si invola verso la porta, ma a tu per tu con Poluzzi sbaglia mandando alto sopra la traversa. Gol mangiato, gol subito: è la dura legge del calcio che punisce il numero 21 con il successivo vantaggio dei pugliesi. I tifosi giallorossi, però, conoscono le immense potenzialità dell'ex Sudtirol, il quale si fa perdonare firmando l'immediato pari delle Aquile con una girata da paura. Mette lo zampino anche nel gol del 2-1 spizzando di testa il pallone poi servito da Casoli a bomber Bianchimano. MVP

Vazquez (Virtus Francavilla): il migliore dei suoi. Esce dall'area per recuperare palloni, fa a botte con i difensori avversari e si rende spesso pericoloso dalle parti di Di Gennaro. Sua la rete del momentaneo vantaggio pugliese, grazie ad un bel tiro a giro su servizio di Bovo. LUPO SOLITARIO

FLOP

Nicoletti (Catanzaro): i suoi problemi fisici si fanno notare tutti nella partita di oggi. L'esterno non si è allenato con continuità in settimana, ma Auteri lo manda ugualmente in campo dal primo minuto. Il gioco del Catanzaro si sviluppa sempre sul lato destro del campo, mentre dall'altra parte l'ex Crotone è sempre in ritardo e non legge mai l'azione, rischiando raramente il contrasto con gli avversari. Rimandato. ALLA PROSSIMA

Calcagno (Virtus Francavilla): il giovanissimo terzino destro classe 2000, scelto a sorpresa da Trocini al posto di Delvino, delude le aspettative dei tifosi pugliesi. E' costretto a marcare Fischnaller, ma spesso e volentieri non legge bene i movimenti e manda in tilt i compagni della retroguardia. ACERBO