Top & Flop di Catanzaro - Casertana

27.11.2019 17:32 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
© foto di Andrea Rosito
Top & Flop di Catanzaro - Casertana

Una doppietta di Fischnaller nei primi 10 minuti di partita bastano al Catanzaro per avere la meglio sulla Casertana. Finisce 2-0 al Ceravolo e le aquile centrano così i quarti di finale della Coppa Italia di Serie C.

Basta davvero poco all'attaccante per decidere la partita: al 4' sblocca il risultato con un bel colpo di testa, prendendo alle spalle il difensore e superando Zivkovic. Sei giri d'orologio più tardi, il 2-0 approfittando di una disattenzione di Clemente, che permette a Bianchimano di servire il numero 21 e battere ancora una volta il portiere ospite. Il Catanzaro dà come l'impressione di poter dilagare ma Giannone sfiora soltanto il tris in due circostanze e poi è bravo Zivkovic a dire 'no' a Nicoletti. La Casertana, ricca di giovani, si vede soltanto con qualche timido tentativo di Laaribi ma senza problemi per Adamonis. Nel finale di primo tempo, Grassadonia perde Bianchimano per un infortunio alla caviglia.

La ripresa dice davvero poco: Fischnaller si divora il 3-0 e la tripletta personale sbagliando da pochi passi dopo 5 minuti. Poi si vede la squadra di Ginestra con qualche conclusione sporadica ma Adamonis passa un pomeriggio tutto sommato tranquillo. Nella girandola di cambi, si rivede De Risio nel Catanzaro mentre la Casertana manda in campo tre giocatori classe 2002. Dopo 3 minuti di recupero, il match si chiude: 2-0 per le aquile giallorosse e passaggio del turno.

TOP

Manuel Fischnaller (Catanzaro): gli bastano 10 minuti per prendersi la palma del migliore in campo, segnando una doppietta e regalando la qualificazione ai quarti di finale della sua squadra. Primo gol da centravanti puro, prendendo di spalle il difensore e superando Zivkovic di testa. Raddoppia poi sfruttando l’assist di Bianchimano e per lui è un gioco da ragazzi poi mettere in rete. Nel secondo tempo, si divora l’occasione per portarsi a casa il pallone ma non influisce sulla sua buona prestazione. GOLEADOR

Nessuno (Casertana): Prestazione opaca degli ospiti, falcidiati dalle assenze dei big in particolare. La presenza dei giovani in campo non aiuta molto contro una squadra molto esperta in campo. Chiude anticipatamente l’avventura nel torneo di Coppa Italia senza particolari squilli. SOTTOTONO

FLOP

Momenti di flessione (Catanzaro): dopo i due gol di vantaggio e la prima mezz’ora di gioco a buoni ritmi, la squadra si abbassa molto, sbaglia qualche passaggio di troppo e permette agli avversari di rendersi pericolosi. La cosa si ripete anche a metà del secondo tempo e Grassadonia mette in mostra tutto il suo disappunto per questi cali di tensione improvvisi dei suoi. VIETATE DISTRAZIONI

L’avvio di gara (Casertana): In 10 minuti presi due gol, ma che potevano essere anche tre qualche minuto più tardi. Ginestra parte con un 4-4-2 che si dimostra poco affidabile e ritorna all’antico con il 3-5-2: da quel momento le cose vanno leggermente meglio, ma l’inizio disastroso di gara è decisivo ai fini dell’eliminazione dalla Coppa. FATALE.