Top & Flop di Catanzaro - Avellino

02.11.2019 23:37 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
© foto di Andrea Rosito
Top & Flop di Catanzaro - Avellino

Catanzaro e Avellino si affrontano allo stadio Ceravolo nella tredicesima giornata del campionato di Serie C. Una partita importante su ambo i fronti, con gli arrivi in panchina di Grassadonia da un parte, e di Capuano dall'altra, volti a dare una scossa alle rispettive stagioni. In campo i novanta minuti premiano il Catanzaro, forte dei due gol segnati nel primo tempo da Favalli e Nicastro. A nulla serve invece per gli irpini la rete messa a segno da Di Paolantonio alla fine della prima frazione di gioco. Nella ripresa chiude i conti con Kanoute in contropiede. 

I padroni di casa partono bene e vanno avanti al 24esimo minuto col gol firmato da Favalli. Il calciatore insacca in rete il pallone sfruttando l'errore di due minuti prima di Micovschi che ha colpito la traversa dal limite dell'area. Poi il raddoppio targato Nicastro di testa sul cross del sempre presente Favalli. L'Avellino reagisce, prima col tiro di Charpentier, poi con Rossetti dalla distanza. Il gol arriva però da una doppia disattenzione firmata Casoli-Di Gennaro. Il primo perde palla nella propria metà campo, il secondo "liscia" il cross basso di Charpentier, con Di Paolantonio lesto nell'approfittarne.

Nella ripresa c'è un Avellino più autoritario e che prova ad imporsi. Dall'altra parte invece un Kanoute fortemente inspirato sfiora il gol in più occasioni in avvio, senza però fortuna. Poi tocca a Micovschi che non approfitta del buon cross di Charpentier per insaccare in rete il pallone, anzi, non trova neanche lo specchio della porta. Gol sbagliato, gol subito. Pochi minuti dopo infatti Nicastro approfitta di una palla vagante sulla trequarti e lascia partire il contropiede, concluso con l'assist perfetto verso Kanoute. L'attaccante davanti ad Abibi non si lascia ipnotizzare e firma il 3-1. 

La partita può quindi scorrere tranquilla fino alla fine, con il Catanzaro che amministra il vantaggio, senza rischiare praticamente nulla fino al fischio finale dell'arbitro. Andiamo a scoprire quindi i top e flop della gara.

TOP:

Favalli (Catanzaro): L'esterno difensivo è una furia sulla fascia, ed ogni qual volta in possesso del pallone si rende costantemente pericoloso. Inoltre, va in rete e fornisce il perfetto assist per la girata di testa di Nicastro. TRENO

Micovschi (Avellino): Non va in gol, ma il calciatore degli Irpini è sempre presente in ogni azione offensiva dei suoi. Colpisce una traversa dalla distanza ed è una costante spina nel fianco tra le linee della retroguardia avversaria. MAI DOMO

FLOP:

Attenzione (Catanzaro): La squadra allenata da Grassadonia soffre molto sui cross dall'Avellino. Una mancanza di attenzione nelle marcature e qualche distrazione di troppo nella gestione del possesso che ha poi portato alla rete di Di Paolantonio. CONFUSI

Retroguardia (Avellino): Due gol su tre potevano essere evitati dalla squadra allenata da Capuano. Il primo arriva su una palla "ballerina" all'interno dell'area di rigore che nessuno dei difensori riesce a spazzare, sul secondo c'è la grande giocata di Nicastro mentre sul terzo c'è una difesa praticamente assente sul contropiede del Catanzaro. C'È TANTO DA MIGLIORARE