Francesco Corapi: il "Raffaello" dei Tre Colli

I suoi assist sono delle pennellate di genialità
03.02.2020 09:56 di Leonardo La Cava   Vedi letture
Francesco Corapi: il "Raffaello" dei Tre Colli

Due gare e due vittorie, 6 reti realizzate e su 5 di esse c'è la pennellata di Ciccio Corapi, il "Raffaello" dei Tre Colli. Uno spettacolo vederlo giocare, a dispetto della sua statura (165 cm) è un gigante di centrocampo. Mai lezioso ma sempre pratico il Catanzaro con la cessione di Maita e l'acquisto di Corapi ha fatto un grande salto di qualità. È quella fascia di capitano al suo braccio ha trovato la giusta collocazione: determinazione, classe e sostanza ne fanno un leader vero e carismatico. Quel talento catanzarese tutto anima e cuore che a questa squadra è sempre mancato.
I suoi assist sono delle pennellate geniali che nelle ultime 2 gare hanno fruttato 5 delle sei reti permettendo al Catanzaro di ottenere due importanti vittorie.
Pennellate e calcio non possono non riportarci alla memoria l'Avvocato per eccellenza: Gianni Agnelli che nell'estate del 1995 nel ritiro della Juventus di Villa Perosa conio' per Del Piero il soprannome di "Pinturicchio" che con i suoi assist precisi richiamò nella memoria dell'Avvocato la genialità dell'artista umbro "Pinturicchio".
E se dovessimo coniare a Corapi l'accostamento ad un pittore non può che non essere "Raffaello" pittore ed archietto. Ha ridisegnato il centrocampo imponendo ordine, qualità e sostanza fidalizzandole con quegli assist-pennellate che appartengono solo alla genialità di un grande talento: Francesco Corapi, un capitano c'è solo un capitano.

Leonardo La Cava